Imperdibile intervista al CEO di Binance CZ: ecco cosa prevede per il mercato cripto nel 2023

Intervista di CoinMarketCap sull’adozione delle criptovalute in tutto il mondo al CEO di Binance CZ: vediamo i punti più interessanti.

Riportiamo l’intervista di CoinMarketCap a CZ – fondatore e CEO di Binance – dove condivide le sue intuizioni sull’utilizzo delle criptovalute in tutto il mondo e su ciò che guiderà la prossima ondata di adozione.

cz binance intervista
Crypto.it

Vediamo cosa ne pensa uno degli uomini più influenti della sfera cripto circa le prospettive future per l’adozione nel 2023.

Adozione delle criptovalute, risponde il CEO di Binance: a che punto siamo?

CMC: Nel 2022, abbiamo assistito alla caduta di molti grandi players – 3AC, Luna, Celsius, Voyager, FTX – quanto questi crolli hanno influenzato il settore in termini di adozione da parte degli utenti? E come si fa a misurare l’adozione in generale?

CZIl 2022 non è sicuramente un buon anno. Sono successe molte cose negative.

Di solito, il modo in cui guardo la misura dell’adozione è in realtà solo il prezzo del Bitcoin, che di solito è un indicatore abbastanza accurato del settore.

Storicamente, il tasso di registrazione degli utenti di Binance, il volume degli scambi, ecc. sono stati tutti fortemente correlati al prezzo di Bitcoin: quella linea ha in realtà la stessa forma di quasi tutti gli altri indicatori che utilizziamo. In questo momento, il volume degli scambi di Binance è circa un terzo di quello che era un anno fa, quando il prezzo di Bitcoin era vicino al suo massimo storico [di $68.800]. Tutti questi eventi hanno rallentato il settore, creando un impatto negativo.

L’intero settore delle criptovalute attraversa cicli di quattro anni. Ogni quattro anni c’è un mercato ribassista. Penso che ora siamo in uno: i mercati ribassisti sono durati storicamente circa un anno e ora siamo a circa un anno dall’ultimo massimo storico.

Cosa guiderà la prossima ondata di adozione da parte degli utenti?

CMC: Cosa pensi che l’industria delle criptovalute possa fare concretamente per favorire la prossima ondata di adozione da parte degli utenti? Si tratta di creare soluzioni DeFi più user-friendly? La soluzione sta regolando provider di crittografia più centralizzati? Ci sono altre strade che vedi per coinvolgere più persone nelle criptovalute il prossimo anno?

CZ: Più creiamo applicazioni che le persone usano, meglio è. È così semplice. Se guardi Internet e come è cresciuto, molte persone diverse creano app diverse che sfruttano Internet. Oggi non si parla nemmeno più di Internet: usiamo semplicemente qualsiasi app.

È una cosa simile nelle criptovalute con DeFi, CeFi, portafogli, blockchain più veloci, istruzione, miglioramenti normativi, ecc. Tutte queste cose aiuteranno. La chiarezza normativa è molto importante: dati i casi negativi che si sono verificati nel settore, dobbiamo diventare più trasparenti e costruire più fiducia. Penso che l’industria dovrà spostarsi verso un sistema molto più basato sulla trasparenza, che gli utenti possano verificare.

Dati i recenti problemi con gli exchange centralizzati, più persone passeranno alla DeFi. Ma poi ci sarà un hack, ci sarà un rug pull in DeFi, qualcuno avrà perso molti soldi in DeFi e poi le persone torneranno verso gli exchange centralizzati. L’industria si muove in modo incrementale in molti aspetti diversi allo stesso tempo.

CMC: Se dovessi scegliere cosa sarebbe più importante per l’adozione – costruire quei nuovi prodotti o aumentare la regolamentazione e la trasparenza – quale pensi abbia più rilevanza?

CZPer quanto riguarda l’adozione, credo che i prodotti abbiano più influenza. Ad esempio, come possiamo rendere più facile per le persone normali tenere al sicuro le proprie chiavi private e, più praticamente: quando non ci saranno più, come ottengono l’accesso i loro cari? La chiarezza normativa è importante e aiuta anche l’adozione. Ma alla fine, sono i prodotti.

Costruire in un bear market

CMC: Binance è come un microcosmo del settore in generale: hai utenti al dettaglio con l’attività di scambio spot, hai clienti istituzionali con il prodotto futures, la custodia e il lato venture. Con i diversi tipi di clienti e utenti, quale area sarà la più difficile per il settore per ricostruire la fiducia e aumentare l’adozione dopo il 2022?

CZAbbiamo visto che più persone si spostano verso i propri portafogli. TrustWallet sta crescendo abbastanza rapidamente rispetto all’exchange centralizzato Binance.com. L’attività istituzionale, Binance Custody, è aumentata in modo piuttosto verticale. Queste due sono le aree più chiare in cui le cose sono cresciute più velocemente, insieme alla crescita vista su BNBChain.

FTX è stato un grande evento. Quando è successo, il prezzo di Bitcoin era di circa $18.000. Oggi siamo ancora a $17.000. Il prezzo di Bitcoin non è sceso di molto e il prezzo di Bitcoin può scendere del 5-10% in un giorno normale senza alcun incidente specifico. L’industria è stata resiliente.

CMC: Abbiamo visto tutti alcuni mercati ribassisti. Hai visto più mercati ribassisti di me. Quali sono le differenze specifiche che hai notato in questo particolare ciclo di mercato ribassista rispetto a qualsiasi altro in passato?

CZL’intera industria è più grande. Nel 2022 abbiamo il metaverso, abbiamo la GameFi, abbiamo la DeFi, abbiamo i prestiti lending e borrowing, abbiamo gli NFT.

Cinque anni fa, nel 2017 c’erano solo le ICO: e con le ICO c’erano troppi progetti che non ce l’avrebbero fatta. Nel 2013/2014, era solo l’industria dei Bitcoin: solo Mt. Gox è andato giù.

Ad ogni ciclo, l’industria diventa più grande. Con questo, abbiamo visto più players cadere.

Adozione delle criptovalute: la strada da seguire secondo il CEO di Binance

CMC: Da dove potrebbe provenire la prossima ondata di adozioni? Sarebbe da nuovi mercati geografici (ad esempio aree come LatAm o Turchia che registrano un’inflazione elevata), o nuovi solidi casi d’uso (ad esempio prodotti DeFi di nuova generazione, GameFi, ecc.), o nuovi partecipanti (ad esempio grandi gestori patrimoniali/patrimonio sovrano , nuovi utenti del gruppo di età)?

CZ: All’inizio del 2017 non avrei detto le ICO. All’inizio del 2020 non avrei detto DeFi. All’inizio del 2021 non avrei detto NFT. Ma poi, sei mesi dopo, sono successe tutte queste cose. È molto difficile prevedere esattamente quale ce la farà. Dipende dagli imprenditori che costruiscono in questo settore. Qualunque persona o team crei un prodotto molto appiccicoso, un prodotto molto virale, quel settore attira solo molti più utenti. Ma, collettivamente, tutto va avanti.

Immagino che, come sempre, l’adozione derivi da nuovi casi d’uso, qualcosa che non avevamo immaginato. Da anni si parla di adozione istituzionale e arriverà. Sta già arrivando, lentamente, gradualmente. Binance in realtà ha molti utenti istituzionali, Binance Custody ha molti utenti istituzionali. Questo è un caso d’uso noto molto chiaro e l’adozione avverrà a un certo ritmo. Le regolamentazioni stanno arrivando a un certo ritmo ed entreranno in vigore.

L’uso di Bitcoin per proteggersi dall’inflazione è un caso d’uso molto chiaro. Sempre più persone lo stanno imparando e entreranno, perché Bitcoin ha un’offerta limitata. Abbiamo visto che regioni diverse hanno casi d’uso diversi che sono più importanti. In alcune parti dell’Asia, il trading è molto importante, proprio perché lì ci sono più trader. Nella regione nordamericana, i trader istituzionali sono più importanti. In America Latina, le persone cercano di utilizzare le criptovalute per proteggersi dall’inflazione. In Africa, le persone usano guadagnare e pagare molto di più in criptovaluta. Vediamo che la distribuzione geografica differisce in una certa misura, non completamente. Non è in bianco e nero, ma ci sono alcune enfasi diverse.

Penso sempre che la prossima cosa interessante sia di solito quella di cui le persone non parlano davvero e che non hanno previsto.

CMC: Hai dei buoni propositi per le criptovalute l’anno prossimo?

CZ: No, non proprio. Sono solo contento che tutto questo mercato ribassista finirà e poi… vedremo come andrà.