Wallet Custodial vs Non Custodial: qual è il modo migliore per proteggere le tue criptovalute?

Wallet per conservare le tue criptovalute: Portafogli custodial vs non custodial. Vediamo quali sono le differenze e quale scegliere.

Un’analisi approfondita delle principali differenze che separano i portafogli custodial da quelli non custodial. Leggi di più.

Un portafoglio crittografico viene utilizzato principalmente per archiviare le tue chiavi private, consentendoti di accedere in modo sicuro alle tue criptovalute come Bitcoin o Ethereum. A differenza di un normale portafoglio che può contenere monete e contanti, un portafoglio crittografico tecnicamente non memorizza le tue risorse crittografiche. Di fatto le risorse risiedono sulla blockchain e sono accessibili solo utilizzando le tue chiavi private che sono archiviate nel portafoglio.

wallet bitcoin criptovalute
Adobe Stock

I portafogli crittografici possono essere custodial o non custodial: entrambi archiviano le tue chiavi private, dimostrando la proprietà delle tue risorse digitali. Le tue chiavi ti consentono di firmare transazioni, trasferire criptovalute e interagire con i contratti intelligenti.

Ma perdere le tue chiavi private significa perdere anche l’accesso alle tue criptovalute. Pertanto, è fondamentale comprendere come funzionano i portafogli crittografici e come proteggere le tue chiavi. Continua a leggere per saperne di più.

Tipi di portafogli

Ci sono due tipi principali di portafogli:

  • Portafogli hardware;
  • Portafogli software.

Inoltre, ogni portafoglio crittografico include due componenti importanti.

  • Chiave pubblica;
  • Chiave privata.

Chiavi di portafoglio crittografiche pubbliche e private

Una chiave pubblica è l’indirizzo pubblico del tuo portafoglio. Puoi pensare alle chiavi pubbliche come al tuo indirizzo di casa: lo usi quando vuoi che qualcosa venga consegnato a casa tua. Per capirci, sono quelle stringhe alfanumeriche tipo 0xbj2Ae72g563 ecc.

In termini crittografici, le chiavi servono a ricevere criptovalute in entrata e gestire la crittografia dei dati delle transazioni in uscita. Durante il deposito di criptovaluta su un portafoglio, è necessario inserire la tua chiave pubblica come indirizzo di deposito.

Una chiave privata invece è simile alla password utilizzata per accedere alle tue risorse digitali. Dimostra anche la proprietà di quelle risorse archiviate nel portafoglio, e viene utilizzata per trasferire criptovalute anche fuori dal portafoglio.

Una cosa importante da notare: la tua chiave privata non deve essere condivisa con nessuno. Chiunque abbia il controllo detiene la proprietà su quel portafoglio e può spostare le risorse all’interno di quel particolare portafoglio come desidera. Buona parte degli attacchi hack si sono verificati con il “benestare” delle vittime – che sono state ingannate in qualche modo – e che quindi hanno condiviso le proprie chiavi private.

Wallet di criptovalute custodial

Vari servizi di portafoglio offerti da entità centralizzate, come un exchange centralizzato (CEX), sono noti come portafogli custodial. Questi portafogli hanno determinati vantaggi, come una minore responsabilità da parte dell’utente rispetto alla gestione dei propri portafogli.

Esternalizzare la custodia del tuo portafoglio significa che stai concedendo l’accesso al tuo set di chiavi private alla piattaforma. In breve, l’utente non è responsabile della protezione della chiave privata del proprio portafoglio, poiché ha riposto la propria fiducia in un’azienda per mantenere al sicuro i propri beni. Tuttavia molti CEX offrono anche soluzioni di portafoglio non custodial, come ad esempio Binance Chain Wallet, Coinbase Wallet e Crypto.com DeFi Wallet.

Come funziona un wallet di criptovalute custodial?

Per effettuare una transazione con successo tramite un portafoglio custodial, l’utente è tenuto ad accedere alla piattaforma con il proprio nome utente e password e quindi inserire la chiave pubblica della posizione in cui desidera effettuare il trasferimento.

Successivamente, l’azienda subentra ed è direttamente responsabile dell’esecuzione della transazione, poiché i fondi vengono archiviati nei portafogli di loro proprietà.

Pro dei portafogli custodial

Come accennato, le chiavi di accesso private non sono a tuo carico. Non devi preoccuparti di dimenticare la tua chiave e – anche se hai smarrito la password – puoi sempre richiedere che il CEX o il provider del portafoglio recuperino il tuo account.

Alcune aziende che offrono questi servizi di portafoglio di custodia offrono anche un’opzione di backup. I backup consentono agli utenti di annullare le transazioni o ripristinare una versione precedente poiché ogni passaggio viene registrato ed eseguito il backup sul server dell’azienda.

Contro dei portafogli custodial

Sebbene possa essere un’opzione più semplice, gli utenti devono notare che sono esposti al rischio di sfruttamento o hack che potrebbe subire il provider del portafoglio. Ci sono stati diversi casi di attacchi informatici, inclusa la perdita di fondi tenuti in custodia.

Un altro rischio – che è diventato evidente nella recente recessione – è la possibilità che i tuoi fondi diventino improvvisamente inaccessibili. Molti di coloro che hanno depositato denaro – alcuni dei loro risparmi di una vita, in conti di custodia su Celsius o Voyager – non sono stati in grado di prelevare dopo che le società hanno dichiarato bancarotta.

Inoltre alcuni governi hanno completamente vietato l’uso di portafogli custodial per completare le transazioni agli utenti in determinate aree. In tempi di disordini politici, ciò significa che i governi hanno più potere di limitare il movimento di fondi nei portafogli custodial. Ad esempio, durante la protesta dei camionisti canadesi all’inizio del 2022, il governo ha ordinato il congelamento degli asset crittografici dei manifestanti tenuti nei portafogli custodial.

Un altro inconveniente di un portafoglio custodial è che gli utenti sono generalmente tenuti a eseguire la verifica KYC (Know Your Customer): per la maggior parte dei portafogli di custodia, gli utenti non possono accedere a funzionalità o risorse senza dimostrare la propria identità.

Wallet di criptovalute non custodial

Come molti di voi hanno già intuito, i portafogli non custodial non richiedono alcun tipo di coinvolgimento di terze parti come fanno i portafogli custodial. Non si affidano a nessuna istituzione, di conseguenza nessuna istituzione può rifiutarsi di completare le transazioni.

Un utente ha il controllo totale sulle proprie chiavi private: nessuna delle sue transazioni deve passare attraverso terze parti centralizzate.

Pro dei portafogli non custodial

I portafogli non custodial hanno lo scopo di garantire la riservatezza delle risorse di un utente. Tuttavia, ciò comporta la responsabilità di archiviare le tue chiavi private, che sono l’unico modo per accedere al tuo account.

A differenza dei portafogli custodial, gli utenti possono accedere facilmente ai propri fondi archiviati in qualsiasi situazione e senza KYC, poiché non è necessario un avviso di conferma da parte di terzi. I prelievi – nei portafogli non custodial sono istantanei – mentre alcuni CEX richiedono un certo tempo per elaborare le transazioni.

Contro di un portafoglio non custodial

La sicurezza è una grande preoccupazione quando si tratta di portafogli non custodial. Poiché hai il controllo completo delle tue chiavi private, i tuoi fondi sono persi per sempre se quelle chiavi vengono perse o rubate. Pensa all’uomo che ha perso il suo disco rigido contenente 7.500 BTC, per un valore di oltre $185 milioni nel momento in cui scrivo.

È importante adottare misure per garantire la sicurezza delle tue chiavi private. Perché, per quanto sicuro possa essere, anche il proprietario del portafoglio stesso non può accedere al proprio portafoglio se la chiave privata viene smarrita per qualsiasi motivo.

A differenza dei portafogli custodial, i portafogli non custodial spesso non sono particolarmente intuitivi o immediati da utilizzare. Imparare ad utilizzarli potrebbe richiedere del tempo.

Quando si tratta di wallet non custodial per conservare le tue criptovalute, il recupero dei fondi è un po’ più complicato e in alcuni casi estremi persino impossibile, motivo per cui è importante prestare la massima attenzione quando li si utilizza.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Nel caso in cui perdi l’accesso al tuo portafoglio non custodial, la prima cosa che dovresti fare è contattare il team di supporto del portafoglio. Se il team di supporto del portafoglio non è in grado di aiutarti, puoi provare a contattare il team di supporto della blockchain. E se tutto il resto fallisce, puoi provare a contattare gli exchange in cui hai acquistato la tua criptovaluta.