10 criptovalute diverse da Bitcoin da tenere d’occhio

Di criptovalute ce ne sono a migliaia, solo alcune però hanno un perché. Vediamo 10 crypto, Bitcoin escluso, da tenere sott’occhio.

Bitcoin è senza dubbio il pilastro portante del mondo delle criptovalute, con un riconoscimento del nome diffuso e mainstream anche per le persone che non seguono lo spazio delle risorse digitali.

criptovalute altcoin
Adobe Stock

Il suo alto profilo ha senso, considerando il suo status di uno dei veri O.G. delle criptovalute, ed è di gran lunga la criptovaluta più preziosa per capitalizzazione di mercato. Ma ci sono molte, molte alternative Bitcoin sul mercato (note anche come altcoin). Migliaia in effetti. Ecco 10 delle principali criptovalute diverse da Bitcoin.

Perché possedere (o almeno prestare attenzione a) criptovalute oltre a Bitcoin

Non stiamo dicendo che ci sia qualcosa di negativo nel detenere solo Bitcoin, anzi, detenendo solo Bitcoin non si sbaglia mai. Potresti perdere però molto di ciò che il mondo delle criptovalute e della blockchain ha da offrire concentrandoti esclusivamente su una singola coin. Ecco alcuni motivi per considerare di ampliare i tuoi orizzonti crittografici:

Diversificazione

Non mettere tutte le uova nello stesso paniere è un consiglio di investimento consacrato da sempre per un motivo, e si applica allo stesso modo agli investimenti in criptovalute. Se il 100% delle tue attività è in un singolo asset, il tuo patrimonio netto aumenta e diminuisce esclusivamente in base alle sue fluttuazioni. Un portafoglio diversificato è maggiormente in grado di resistere agli alti e bassi del mercato perché le sue attività sono distribuite tra un assortimento di investimenti.

Con le altcoin, in questi periodi si potrebbe quasi dire che la regola della diversificazione sia inesatta. Infatti Bitcoin è stata la criptovaluta che ha reagito meglio, o meno peggio, ai recenti dump del mercato. In futuro però, il mercato maturerà ed anche se, bitcoin sarò sempre l’asset che dirigerà il mercato, diversificare non guasterà.

Gli use case delle diverse criptovalute

C’è un grande, vasto mondo di progetti crittografici là fuori e molti non sono compatibili con la blockchain di Bitcoin. La maggior parte delle attività di finanza decentralizzata (DeFi), incluso il suo ecosistema di app decentralizzate (dApp), sono costruite su Ethereum. Gran parte dell’ecosistema Web3 emergente, che include cose come i token non fungibili (NFT), si svolge esclusivamente su blockchain compatibili con ERC-20 come Ethereum.

Unirsi a una nuova comunità

Bitcoin ha molti fan accaniti, ma alcune blockchain hanno comunità che sono su un livello completamente diverso, con decine o addirittura centinaia di migliaia di partecipanti ferocemente fedeli. Alcuni sono attratti dalla natura ironica e dalla popolarità virale delle cosiddette “meme coin” come DOGE e Shiba Inu. Altri vengono coinvolti in un progetto che ritengono stia costruendo qualcosa con il potenziale per interrompere lo status quo o migliorare sistemi o processi legacy.

Opzioni di spesa più flessibili

Sebbene possa essere la criptovaluta più comunemente utilizzata per le transazioni, alcuni commercianti potrebbero scegliere di accettare determinate crypto piuttosto che altre. I rivenditori sono cresciuti costantemente fino ad accettare un numero di criptovalute diverse da Bitcoin, con alcuni che preferiscono effettuare transazioni commerciali in alternative come Litecoin (LTC), Ether (ETH), Bitcoin Cash (BCH) o Dogecoin (DOGE).

Le 10 migliori criptovalute alternative a Bitcoin

Ci sono migliaia di criptovalute oggi, quindi ridurre l’elenco a sole 10 criptovalute principali non è stata un’impresa da poco. Non sono in ordine ne di rilevanza ne di utilità.

  • Ether (ETH)
  • Tether (USDT)
  • Dogecoin (DOGE)
  • Litecoin (LTC)
  • Polygon (MATIC)
  • Solana (SOL)
  • Cardano (ADA)
  • Shiba Inu Coin (SHIB)
  • USD Coin (USDC)
  • ApeCoin (APE)

NOTA BENE: con questa lista intendiamo solo darvi dei nomi, non ne consigliamo l’investimento, ma solo di tenerle sott’occhio in termini di community, evoluzione futura e tecnologia.

Ether (ETH)

Ether (ETH) è la criptovaluta nativa della blockchain di Ethereum. Ha il secondo valore più alto per capitalizzazione di mercato di qualsiasi criptovaluta e la sua blockchain ospita la maggior parte delle attività DeFi e Web3. È stato concepito nel 2013 dal programmatore Vitalik Buterin come alternativa a Bitcoin.

Tether (USDT)

Tether (USDT) è ampiamente considerata la prima stablecoin mai lanciata. Come tutte le stablecoin, il valore di Tether è “ancorato” al dollaro USA, che mantiene attraverso una riserva di attività detenute in conti bancari controllati dagli Stati Uniti. La stabilità dei prezzi di Tether lo rende una copertura popolare contro la volatilità del mercato delle criptovalute. A Dicembre 2022 è la terza criptovaluta con più capitalizzazione di mercato.

Dogecoin (DOGE)

Una delle “meme coin” originali, DOGE è nata quasi come uno scherzo quando è stata lanciata nel dicembre 2013. Da allora, DOGE ha generato una solida ed entusiasta comunità di sostenitori, nota come DOGE Army, che rimane attiva fino ad oggi. Dogecoin viene spesso utilizzato per dare la mancia ai creatori di contenuti, ma un certo numero di commercianti ora accetta anche il pagamento DOGE.

Litecoin (LTC)

Litecoin (LTC) è stato lanciato nel 2011 come versione “più leggera” di Bitcoin, consentendo transazioni più veloci ed economiche. Al momento del lancio, si definiva comunemente “argento per l’oro di Bitcoin”. È altamente liquido e accettato da un’ampia varietà di commercianti.

Polygon (MATIC)

Polygon (MATIC), precedentemente chiamato Matic Network, è stato sviluppato come un modo per affrontare i rallentamenti del traffico di rete Ethereum alla luce della crescente popolarità di DeFi. La soluzione di scaling Layer 2 consente transazioni più economiche e veloci su Ethereum, che ottiene utilizzando più sidechain. La sua relazione con Ethereum è stata paragonata a come il Lightning Network velocizza le transazioni sulla blockchain di Bitcoin.

Solana (SOL)

Solana è una piattaforma blockchain pubblica che ospita servizi decentralizzati. Simile a Ether, il token crittografico nativo di Solana, chiamato anche Solana, viene utilizzato per le transazioni sulla rete e per una serie di applicazioni DeFi e Web3 come lo staking e il mint di NFT. Il suo design di rete gli consente di offrire transazioni più veloci ed economiche rispetto alle reti rivali come Ethereum.

Cardano (ADA)

Cardano è una piattaforma di sviluppo di app decentralizzate. La sua criptovaluta nativa, ADA, viene utilizzata per il meccanismo di consenso PoS (Proof of Stake) della rete e per premiare i partecipanti allo staking pool. La sua blockchain consente la creazione di smart contract e la creazione di NFT.

Shiba Inu (SHIB)

Shiba Inu (SHIB) è un’altra “meme-coin”, che, come il rivale Dogecoin, è basata sulla razza canina Shiba Inu. Sebbene il progetto sia stato lanciato con ironia nell’agosto 2020, ha generato una vasta comunità di devoti, nota come SHIBArmy. Nonostante i suoi inizi semi-seri, migliaia di grandi aziende ora accettano SHIB come pagamento.

USD Coin (USDC)

Il progetto fra l’exchange di criptovalute Coinbase e la società finanziaria globale Circle, USD Coin (USDC) è una rappresentazione tokenizzata dei dollari USA sulla blockchain di Ethereum. È una stablecoin, il che significa che il suo valore segue quello del dollaro. Poiché è compatibile con ERC-20, viene comunemente utilizzato in varie applicazioni DeFi.

ApeCoin (APE)

ApeCoin (APE) è un utility token e governance basato su Ethereum affiliato al progetto NFT di grande successo chiamato Bored Ape Yacht Club. Viene utilizzato principalmente all’interno dell’ecosistema APE per cose come il voto sulle proposte di governance dell’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO), ma garantisce anche ai titolari l’accesso a determinati vantaggi riservati ai membri come giochi o inviti a eventi.

Queste erano solo 10 delle molte criptovalute “con uno scopo” nel mondo cripto. Spetta a voi trovare le altre!

NON SONO CONSIGLI FINANZIARI!!!