Che cos’è il Web 3.0? Tutto ciò che devi sapere!

Tutto ciò che circonda internet è un mondo in continuo aggiornamento. Ultimamente si sente parlare spesso di Web 3.0, ma cos’è?

Senza dubbio, l’avvio di ogni nuova tecnologia in qualsiasi fase della storia umana è sempre stata accompagnata da pensieri e sentimenti contrastanti, questo vale anche per Internet. L’era di Internet è emersa da una generazione all’altra, il che ha suscitato scetticismo ma anche stupore da parte del pubblico.

L’ultima generazione è il Web 3.0. Questa era del web riunisce le funzionalità del Web 1.0 e quelle del Web 2.0, integrando e migliorando il tutto.

cosa è web3

Pertanto, è importante comprendere il potenziale del web3.0, le sfide che ne derivano e i problemi che risolve, che sono tutti esplorati in questa guida.

Cosa è il Web 3.0

Il Web3.0 è una versione avanzata del Web 2.0, basata sulla tecnologia blockchain e sui concetti chiave di decentralizzazione, apertura e soddisfazione ottimale dell’utente.

Fondamentalmente, il Web 3.0 è la terza generazione di servizi Internet per siti Web e applicazioni che consentirebbe a utenti e macchine di interagire con i dati, con toolkit più intelligenti e onnipresenti.

È un’era del Web che unisce le funzionalità decentralizzate governate dalla comunità del Web 1.0 alle funzionalità moderne e migliorate del Web 2.0. Ha lo scopo di creare siti Web più intelligenti, connessi e aperti.

Web 1.0, Web 2.0, Web 3.0: Storia dello sviluppo

Sin dal suo inizio, Internet è emerso dal Web originale iniziato con il Web 1.0 negli anni ’90 e all’inizio degli anni 2000. La successiva evoluzione del Web che è succeduta al Web 1.0 è stata quella del Web 2.0, riconosciuta come la versione corrente del Web al momento della scrittura. Questa era del web ha aperto la strada all’interattività, alla connettività sociale e ai contenuti generati dagli utenti, rimediando ai problemi sociali del Web 1.0.

Tracciando la linea d’evoluzione dalla sua prima generazione, il Web 1.0 è un fornitore di informazioni statiche in cui le persone leggono i siti Web ma raramente hanno l’opportunità di interagire con essi. Questa era è stata seguita dal Web 2.0, un Web interattivo e sociale che risolve i problemi del Web 1.0 in quanto consente la collaborazione tra gli utenti. Ciò prevede che l’emergente Web 3.0 cambierà il modo in cui i siti Web sono realizzati e il modo in cui le persone interagiscono con essi.

Il web 1.0

Più precisamente, il Web 1.0 può essere definito come la prima generazione del web mondiale che viene anche soprannominato web di sola lettura. Il Web 1.0 consente di mostrare l’informazione sui siti web. Fondamentalmente funziona come un luogo di informazioni per le aziende per trasmettere le proprie informazioni e consente solo agli utenti di cercare informazioni e leggerle. Gli strumenti tecnologici adottati dal web includono IP, HTTP, URI e HTML.

Il web 2.0

Nel frattempo, il Web 2.0, come suggerisce il nome, è la seconda generazione del Web mondiale che descrive Internet del 21° secolo. È un web interattivo e sociale che risolve i problemi del Web 1.0 in quanto si concentra sulle interazioni tra gli utenti. Il Web 2.0 ha consentito l’uso di applicazioni come WhatsApp, Facebook e simili per consentire agli utenti di tutto il mondo di interagire tra loro.

Infine, il Web 3.0 come detto in precedenza è la terza generazione di servizi Internet per siti Web e applicazioni basati sulla tecnologia blockchain. Questa era di Internet non è stata ancora completamente implementata, tuttavia possiede funzionalità esclusive e promettenti che tendono a consentire agli utenti di interagire con i dati dei siti stessi, presentando anche toolkit più intelligenti e performanti. Il Web3.0 si basa sui concetti di decentralizzazione, apertura e soddisfazione ottimale dell’utente.

Il Web 3.0 e il Metaverso

Il Web 3.0 e il Metaverso sono entrambi nell’elenco delle tecnologie di tendenza in quanto sono diventate le più discusse negli ultimi anni. Mentre il Web 3.0 è la prossima evoluzione di Internet che presenta una rete che fornisce un controllo decentralizzato, distribuito e globale delle informazioni, il metaverso è un mondo virtuale 3D immersivo in cui gli utenti possono interagire con altri in tempo reale.

La parola “Metaverso” è una combinazione delle parole “meta” e “universo”. Fondamentalmente rappresenta un insieme interconnesso di mondi di realtà virtuale. Il Metaverso e il Web 3.0 lavorano di pari passo poiché presentano letteralmente il concetto di decentralizzazione fornendo al contempo una soddisfazione ottimale dell’utente.

I Vantaggi del Web 3.0

Poiché il Web 3.0 è un’evoluzione del Web 2.0, presenta al mondo vantaggi esclusivi, alcuni dei quali includono:

  • Capacità di valorizzare in modo equo ed eguale le imprese. Le startup e le piccole imprese potranno estendere agli utenti i propri servizi finanziari, assicurativi e bancari, a differenza del Web 2.0 che limita tali privilegi solo alle grandi aziende.
  • Garanzia di una forte privacy del consumatore. Il cambiamento proposto al web/internet dal Web 3.0 ha il potenziale di migliorare fortemente la privacy dei consumatori. I casi di violazione dei dati sono aumentati notevolmente nel corso degli anni e molte aziende hanno segnalato problemi di hack e manipolazioni che hanno portato a una massiccia perdita di dati. Con il Web 2.0 come piattaforma centralizzata per la creazione di applicazioni, ha fornito solo uno spazio minimo per la protezione dei dati. Tuttavia, il Web 3.0 sfrutterà tecnologia blockchain, prevedendo quindi una protezione più forte per i dati dei consumatori. Quando i dati dei consumatori vengono archiviati sulla blockchain, i dati vengono decentralizzati, quindi i dati utilizzati dalle aziende diventeranno trasparenti e apparentemente protetti dalle violazioni.

Altri vantaggi includono:

  • Nessuna interruzione del servizio.
  • Interoperabilità.
  • Una rete sicura.
  • Incoraggia un efficiente processo di ricerca e navigazione web.
  • Consente una comunicazione efficace.

Le sfide del Web 3.0

Poiché il Web 3.0 deve ancora essere completamente implementato, è abbastanza difficile descrivere le sfide che ne derivano. Tuttavia, ecco alcune sfide pronte a influenzare l’era del web.

In primo luogo, richiede la necessità di gestire grandi quantità di dati. In secondo luogo, ci sono problemi di incertezza poiché Internet si occupa di decine di valori incerti. Inoltre, potrebbe non supportare dispositivi meno avanzati.

Esempi di applicazioni

Alcune delle applicazioni basate sugli standard del Web 3.0 includono Dapp, NFT, organizzazioni autonome decentralizzate (DAO).

Altre Dapp basate sul Web 3.0 includono:

Il futuro del Web

Nonostante l’inizio spigoloso del Web 2.0 che ha reso ansiosa la stragrande maggioranza delle persone, a lungo termine è stato immensamente adottato poiché la tecnologia è diventata una parte molto importante di molte vite e aziende, facendo dipendere praticamente tutte le aziende.

Questo suggerisce un futuro promettente per la terza generazione di Internet, il Web 3.0 che ha già iniziato a vedere un’adozione massiccia da parte di persone e aziende che sembrano già spaventate dall’idea del Web 3.0.

Il Web 3.0 promette agli utenti un Internet più equo consentendo la sovranità degli individui. La vera sovranità implica possedere ed essere in grado di controllare chi trae profitto dal proprio tempo e dalle proprie informazioni.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ricapitolando

Anche se il Web 3.0 deve ancora essere completamente implementato, ha suscitato molto entusiasmo nel pubblico e alcune aziende stanno già apportando innovazioni su di esso. Riflette il potenziale per presentare infrastrutture più migliorate e aggiornate in grado di facilitare una maggiore efficienza per aziende e privati.