Quante speranze ha Bitcoin di superare il Dollaro e le ambizioni dello Yuan?

Bitcoin potrebbe diventare la valuta di riserva mondiale, superando il dollaro e le ambizioni dello yuan? Facciamo chiarezza sulla questione.

Se pensi che usare Bitcoin come prossima valuta di riserva possa sembrare sospetto o addirittura folle, dovresti sapere che esiste un movimento mondiale di persone dedite a promuovere l’idea. Uno di loro è Brian Armstrong, CEO di Coinbase.

bitcoin dollari yen
Adobe Stock

Nel 2015, Armstrong ha twittato che “Bitcoin potrebbe superare il dollaro come valuta di riserva entro 10-15 anni“, che sarebbe tra il 2025 e il 2030.
L’opinione di Armstrong da sola probabilmente non ti convincerà, quindi diamo un’occhiata ad alcuni dei motivi per cui sempre più persone pensano che Bitcoin potrebbe davvero essere la prossima valuta di riserva globale.

Bitcoin potrebbe diventare la valuta di riserva mondiale?

Ricordi quando El Salvador è diventato il primo paese a rendere Bitcoin moneta a corso legale l’anno scorso? Ebbene, solo poche settimane fa, anche una regione autonoma del Portogallo chiamata Madeira ha adottato Bitcoin come moneta a corso legale de facto.

Quindi ora che hai appena sentito un paio di validi motivi per pensare che in dieci o quindici anni Bitcoin potrebbe diventare la valuta di riserva mondiale, ora dobbiamo rispondere alla domanda più importante.

Il Bitcoin dovrebbe essere la valuta di riserva mondiale?

Bitcoin ha un sacco di vantaggi tecnici e di design rispetto alle valute cartacee che utilizziamo oggi. Questi rendono la migliore criptovaluta al mondo ideale da utilizzare come moneta di riserva. Esaminiamoli brevemente.

#1 Bitcoin non è inflattivo

In primo luogo, a differenza delle valute fiat come il dollaro e l’euro, Bitcoin ha un’offerta fissa. Ciò significa che una volta estratti tutti i ventuno milioni di monete, il gioco è fatto.

Quindi è impossibile per una banca centrale o un governo creare più Bitcoin e svalutare tutte le monete in circolazione, indipendentemente dalla loro posizione nell’ordine mondiale. Ciò significa che nel tempo, Bitcoin dovrebbe aumentare costantemente di valore, a differenza del dollaro, che ha perso quasi il 4% di valore ogni anno dal 1960.

I cittadini nigeriani stanno già utilizzando Bitcoin per evitare l’inflazione della loro valuta e pagare i loro fornitori internazionali. E non sono i soli! Gli indiani si rivolgono sempre più a BTC per proteggere la loro ricchezza. Inoltre, a causa dei tassi di inflazione che stiamo vedendo in Europa e Nord America in questo momento, anche gli occidentali acquistano sempre più Bitcoin per proteggere i propri risparmi.

Quindi forse è solo questione di tempo prima che le banche centrali prendano la stessa decisione.

#2 Bitcoin ha una portata globale

Non importa in quale paese vivi o che lingua parli. Se hai Internet, puoi acquistare Bitcoin. Questo non è vero per nessuna valuta fiat, nemmeno il dollaro!

Gli imprenditori di ogni paese traggono vantaggio da Bitcoin perché possono sia acquistare e vendere i loro prodotti e servizi, sia pagare il proprio personale, in un’unica valuta non vincolata da confini.

Quindi, man mano che sempre più paesi adottano Bitcoin come moneta a corso legale, le loro attività avranno più facilità a operare a livello internazionale.

#3 Bitcoin è decentralizzato ed è al sicuro dall’intervento del governo

Come probabilmente avrai già notato, Bitcoin non è controllato da nessuna banca, regolatore o governo. In altre parole, è decentralizzato. E mentre questo ha alcuni svantaggi – principalmente media, banche e autorità di regolamentazione che dicono alla gente che non è sicuro – a lungo termine potrà essere la carta vincente.

Principalmente perché le valute decentralizzate, incluso Bitcoin, non possono essere manipolate o controllate da alcun governo o banca, il che è un problema che vediamo spesso oggi.

Ad esempio, alcuni paesi abbassano deliberatamente il valore della propria valuta per abbassare il costo delle esportazioni. I trader hanno così un vantaggio di prezzo immeritato rispetto agli investitori stranieri che non manipolano le loro valute.

Ma, come abbiamo appena detto, Bitcoin non può essere manipolato in questo modo. Nessun governo o banca può forzare l’esistenza di più Bitcoin. E coloro che vogliono bruciare Bitcoin non faranno che arricchire tutti gli altri!

#4 Bitcoin è equo per tutti

Nessun paese beneficia più di qualsiasi altro detenendo Bitcoin nelle sue riserve o utilizzandolo come moneta a corso legale. Se ogni stato utilizzasse Bitcoin, nessuno trarrà vantaggio dal fatto che la sua valuta sia la valuta di riserva globale, come fanno oggi gli Stati Uniti.

L’impatto qui è che se un paese prende il posto dell’America in cima all’ordine mondiale, avrà molto più difficoltà a stare in vantaggio rispetto agli Stati Uniti oggi, o alla Gran Bretagna e ai Paesi Bassi ancora prima.

Questo potrebbe appiattire seriamente il boom e le curve di crash del Big Cycle di Dalio, o addirittura renderlo obsoleto.

In effetti, ora che sempre più paesi iniziano a utilizzare Bitcoin come parte delle proprie riserve, potremmo assistere a una vera e propria rivoluzione da parte di nazioni più grandi e più sviluppate che adottano le criptovalute come moneta legale o anche come parte delle loro riserve.

E se ogni paese della terra detiene Bitcoin nelle proprie riserve, uno stato potrebbe convincere gli altri a usare la propria valuta invece di Bitcoin? Probabilmente no.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Quindi ora ti starai chiedendo: cosa sta ostacolando Bitcoin? Perché Bitcoin non è già la valuta di riserva mondiale?