Che cos’è l’Ethereum Name Service (ENS) e perchè segna una rivoluzione

La rete Ethereum è ricolma di nomi simili fra di loro, creando confusione. l’Ethereum Name Service serve proprio a riportare ordine. Ma come?

In questa guida parleremo di tutto ciò che devi sapere sull’Ethereum Name Service, aperto ed estensibile che opera sulla blockchain di Ethereum.

Prima era Ethereum (ETH), poi Ethereum PoW/PoS, poi Ethereum Merge, e così avanti all’infinito. Ethereum è associato a molti termini e concetti e insieme costituiscono l’intera rete. L’Ethereum Name Service, o ENS, è la soluzione a una lunga combinazione di numeri e alfabeti che ha creato confusione e portato a perdite di fondi nel tempo.

ethereum name service
Ethereum Name Service

All’inizio di Internet, una delle sfide che ha dovuto affrontare è stata la difficoltà di inserire lunghe stringhe di indirizzi IP per navigare sul Web. Tuttavia, i tecnici hanno escogitato il Domain Name System (DNS), che ha dato vita alla soluzione della sfida. Quindi, invece di digitare cifre e segni di punteggiatura, si può facilmente utilizzare crypto.it, leggibile e facile da ricordare.

In cosa consiste l’Ethereum Name Service

L’Ethereum Name Service sostituisce gli ingombranti indirizzi crittografici con nomi di dominio leggibili e facili da ricordare. Basato sulla blockchain di Ethereum, ENS, come tecnologia distribuita, fornisce un URL al posto di indirizzi crittografici lunghi e confusi. Anche con i continui sviluppi tecnologici nello spazio crittografico, insieme alla sua ampia adozione a livello globale, il settore deve ancora affrontare problemi simili alla vecchia configurazione IP.

Le persone devono digitare attentamente gli indirizzi crittografici durante l’invio di criptovalute. Nel frattempo, questi indirizzi crittografici sono combinazioni di alfabeti (maiuscole e minuscole) e numeri. Qualsiasi errore con gli indirizzi crittografici significa perdita di fondi senza rimedio. Sì, nessun rimedio! Ci sono innumerevoli casi di perdita di fondi a causa di un “piccolo” errore con l’indirizzo crittografico del beneficiario.

Ad esempio, confronta quanto segue:

  • 0xb794f5ea0ba39394ce839613fffba74179579168
  • mario.eth

La prima riga è una combinazione lunga 42 in cui si può facilmente prendere la cifra “0” come l’alfabeto “O” mentre la seconda è semplicemente un nome+eth.

I proprietari di indirizzi ENS personalizzati possono gestire facilmente le proprie risorse crittografiche con nomi di dominio a misura d’uomo. L’obiettivo principale dei domini ENS è quello di diventare i nomi utente di web3 e fungere anche da sede di crypto wallet, hash di contenuto, metadati e siti Web. Allo stesso tempo, un singolo dominio ENS può essere utilizzato dai proprietari per tutti i loro portafogli crittografici. I domini possono anche ricevere tutti i tipi di criptovalute e token non fungibili (NFT).

Fondamentalmente, l’ENS ha reso le transazioni più sicure e decentralizzate, eliminando gli indirizzi crittografici lunghi e confusi.

ENS è costituito da due smart contract di Ethereum, ovvero l’ENS Registry e il Resolver.

l’ENS Registry

Il registro ENS lavora sulla documentazione. Memorizza i dati del proprietario del dominio, del risolutore dei domini e del tempo di permanenza nella cache per tutti i record nel dominio. Ogni nome di dominio nell’ENS ha un proprietario. Tuttavia, i proprietari possono trasferire i loro nomi di dominio a nuovi proprietari come desiderano. Il Registro ENS gestisce, registra, monitora e traccia le azioni dei registranti che acquistano domini e li registrano sul servizio nomi. I registranti possono trasferire la registrazione del livello a un altro account e possono recuperarli come desiderato.

Il Resolver

Il Resolver è invece responsabile della traduzione dei nomi a dominio in indirizzi.

Attualmente, l’ENS non funziona su Chrome o Safari. I browser che supportano Ethereum Name Service sono Opera, Status (mobile), Puma, MetaMask Mobile (mobile) e Brave.

Il team dietro l’ENS

Inizialmente, Alex Van de Sande e Nick Johnson hanno guidato lo sviluppo dell’ENS. Entrambi gli sviluppatori della Ethereum Foundation si sono riuniti nel 2017 per co-fondare il servizio. Tuttavia, l’iniziativa è diventata un’organizzazione separata nel 2018 e ha iniziato a operare sotto la guida di Nick Johnson.

True Names Limited (TNL), un’organizzazione no-profit di Singapore fondata nel 2018, è responsabile dello sviluppo del software principale di ENS. Con Nick Johnson come Creatore e Lead Developer, Khori Whittaker è il Direttore Esecutivo. In generale, il team ENS comprende talenti ed esperti, tra cui Dan Finlay di Metamask, Aron Fischer di Colony, Sergey Nazarov di Chainlink e altro ancora.

DNS vs ENS

DNS, o Domain Name Service e ENS, o Ethereum Name Service hanno caratteristiche altamente correlate, soprattutto perché entrambi i protocolli possono gestire le interazioni umane con web2 e web3. Mentre il DNS converte un indirizzo IP in una stringa più completa chiamata URL, ENS trasforma gli indirizzi Ethereum in stringhe leggibili.

Sia ENS che DNS semplificano un indirizzo online complesso, che si tratti di un indirizzo IP o di un indirizzo di portafoglio crittografico, in un nome semplice e leggibile. Tuttavia, mentre i servizi DNS sono spesso centralizzati, ENS è decentralizzato, il che offre maggiore protezione contro gli hacker.

L’ENS DAO e la governance

Un’organizzazione autonoma decentralizzata (DAO), che è fondamentalmente un’organizzazione senza una leadership centralizzata, gestisce l’ENS. Il DAO è governato dai possessori di token ENS. Il ti titolari di token hanno accesso alle proposte presenti e votano per lo sviluppo futuro. In poche parole, ENS DAO è un DAO che governa il protocollo ENS.

La missione dell’ENS DAO è consentire ai cittadini di web3 di interagire facilmente con persone, organizzazioni e contratti intelligenti attraverso identità auto-sovrane.

I token di governance ENS

Costruito sulla blockchain di Ethereum, il token di governance ENS è un token standard utilizzato principalmente per la governance dell’intero Ethereum Name Service. Il token di governance ENS utilizza lo standard ERC-20 e i titolari sono posizionati per determinati vantaggi. I blocchi del token lo utilizzano per comunicare modifiche, come l’invio di proposte e l’assegnazione di voti.

I possessori di token di governance ENS potranno partecipare a una votazione alla fine del 2022. La comunità vuole votare sulla costituzione ENS. Sebbene ogni token possa esprimere un solo voto, per l’approvazione dell’articolo è richiesto il 67% dei voti di sostegno.

Casi d’uso dell’Ethereum Name Service

Di seguito sono riportati alcuni casi d’uso per i nomi di dominio:

  • Invio e ricezione di criptovalute e NFT. Mentre le persone possono inviare suggerimenti sui nomi di dominio ENS, il titolare può anche ricevere asset crittografici utilizzando il dominio ENS. Gli utenti possono facilmente aggiungere i propri indirizzi BTC, ETH, DOGE e LTC al proprio dominio .eth.
  • Puoi creare un sottodominio ENS. I proprietari di domini ENS possono creare un sottodominio che funzioni per la loro attività o marchio. In questo modo, i dipendenti possono avere i loro sottodomini.
  • Uso simile a quello degli NFT. Puoi utilizzare il tuo ENS come NFT, archiviarlo, trasferirlo e scambiarlo.

Altri casi d’uso per l’Ethereum Name Service includono la gestione dell’identità, la convalida della proprietà di beni trasferibili e vendibili, la stabilizzazione delle elevate gas fee, ecc.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ricapitolando

L’Ethereum Name Service è una rivoluzione nel mondo delle criptovalute che ha sradicato la confusione e la complessità per quanto riguarda gli indirizzi. Il modo in cui il DNS ha portato facilità nei primi giorni di Internet, così è l’ENS nel settore delle criptovalute. Sin dal suo inizio, è stata migliorata l’esperienza utente complessiva e la protezione dei record di domini e nomi