I 3 modi migliori per guadagnare una rendita passiva grazie alla DeFi: conoscevi il n.3?

Finanza decentralizzata: come guadagnare una rendita passiva – non priva di rischi – grazie alla DeFi, esploriamo i tre metodi principali.

La finanza decentralizzata (DeFi) è uno dei casi d’uso principali della tecnologia blockchain, che promette di essere un’alternativa alla finanza tradizionale. Come suggerisce il nome, DeFi è un termine generico utilizzato per una varietà di prodotti e servizi finanziari che funzionano su blockchain decentralizzate. Leggi di più.

Le applicazioni decentralizzate (DApp) sono costruite per eliminare gli intermediari nelle transazioni finanziarie – in poche parole – le banche. Lo fa implementando un meccanismo di fiducia basato su blockchain, che consente transazioni peer-to-peer (P2P) sicure e senza pagare una commissione alla banca.

defi rendita
Adobe Stock

I crescenti casi d’uso sulla finanza decentralizzata hanno aperto nuove strade per gli investitori: nuovi modi per guadagnare una rendita passiva. In sostanza, gli investitori devono impegnare le proprie risorse DeFi per confermare le transazioni tramite il meccanismo di consenso proof-of-stake (PoS).

Diamo un’occhiata alle tre opzioni principali che ti permettono di guadagnare una rendita passiva grazie alla DeFi.

Guadagnare con la DeFi: 1. Yield Farming (o Liquidity Mining)

Il liquidity mining in DeFi si riferisce al processo di generare più criptovalute, utilizzando le criptovalute esistenti. Come strategia di investimento, il farming richiede agli investitori di bloccare o delegare i propri asset cripto in un pool di liquidità basato su contratti intelligenti. Il pool riutilizza le criptovalute investite per fornire liquidità nei protocolli DeFi e distribuisce una parte delle commissioni acquisite all’utente come ricompensa.

Le yield farm DeFi supportano l’uso di token ERC-20 come Ether (ETH) per investimenti e ricompense. Lo yield farming è programmato per far ottenere agli investitori il rendimento più elevato possibile e tende a essere uno degli investimenti più rischiosi nel mondo della rendita passiva basata su DeFi.

Gli utenti utilizzano i pool di liquidità per facilitare il trading di criptovalute su exchange decentralizzati (DEX), che in cambio forniscono una ricompensa per il completamento di alcune attività come la conferma delle transazioni on-chain. Il successo di ogni pool dipenderà dalle strategie implementate sugli smart contract. Inoltre, il payout sarà determinato anche dal valore monetario dei token investiti dall’utente nel pool di liquidità.

Quando un utente deposita o presta criptovaluta a un pool di liquidità, l’operatore o farmer mira a ridistribuire gli asset con l’obiettivo finale di ottenere il rendimento percentuale annuo (APY) più alto possibile. L’APY è una rappresentazione unitaria per misurare i rendimenti annuali guadagnati sugli investimenti, compreso l’interesse composto. In genere, le banche tradizionali offrono un tasso di risparmio medio dello 0,06% di APY, che nel caso della DeFi ha un potenziale molto più elevato.

Guadagnare con la DeFi: 2. Staking 

Lo staking in DeFi condivide molte somiglianze con lo yield farming. Di fatto funge da incentivo per gli utenti a bloccare le proprie criptovalute per un periodo più lungo. Proprio come il liquidity mining – per diventare validatori sulla blockchain – gli utenti devono sostituire o bloccare le loro criptovalute.

Nello staking, gli utenti possono guadagnare premi bloccando i propri token per un periodo di tempo fisso, a seconda dei piani offerti dall’operatore. Ogni blockchain richiederà una quantità minima di token prima di poter aggiungere un utente come validatore, che nel caso della blockchain di Ethereum è di 32 ETH.

Inoltre, il potenziale di guadagno stimato attraverso lo staking DeFi sarà determinato da due fattori: l’APY offerto della rete e la durata dello staking. Oltre ai vantaggi monetari, lo staking contribuisce direttamente a proteggere ulteriormente i progetti blockchain, migliorando al contempo la sicurezza e le prestazioni.

Guadagnare con la DeFi: 3. Lending

Il prestito Lending/Borrowing è un termine generico utilizzato per una varietà di strategie di investimento, che coinvolgono rendite passive tramite criptovalute. Nel prestito decentralizzato o DeFi, gli investitori possono interagire direttamente con i mutuatari attraverso contratti intelligenti pre-programmati. In altre parole, le piattaforme di prestito DeFi consentono agli investitori di mettere al lavoro i propri token altrimenti inattivi. Questi token possono essere prestati dai mutuatari e rimborsati entro una durata prestabilita con gli interessi.

I contratti intelligenti non solo aiutano ad eliminare i rischi associati ai prestiti nella finanza tradizionale, ma eliminano anche i requisiti di garanzia. Ma la maggior parte delle richieste di prestito non richiede controlli in background essenziali per mitigare i rischi di credito e frode.

Il prestito DeFi funge da servizio peer-to-peer (P2P) che consente ai mutuatari di prestare criptovalute direttamente da altri investitori, in cambio di pagamenti tempestivi degli interessi. A differenza del prestito tradizionale, i contratti intelligenti consentono agli utenti di tutto il mondo di mettere in comune e distribuire risorse crittografiche senza la necessità di un intermediario.

Inoltre, la tecnologia blockchain sottostante garantisce transazioni trasparenti e immutabili per tutte le parti coinvolte.

Rischi intrinseci della DeFi

Ogni forma di investimento è accompagnata da vari gradi di rischio, solitamente associati a un’opportunità di profitto altrettanto redditizia. In tutti i modi in cui è possibile guadagnare grazie alla DeFi, esistono rischi come truffe, hacking e bug di contratti intelligenti, i quali sono comunque soggetti all’errore umano.

Poiché i guadagni basati su DeFi si riferiscono al numero di token guadagnati, la volatilità dei prezzi delle criptovalute potrebbe comportare una perdita in termini di profitto durante un mercato ribassista. In questi casi, gli investitori tendono a detenere i token fino a quando il prezzo di mercato non aumenta e ritorna a livelli accettabili.

Inoltre, il rischio nella strategia di investimento DeFi può dipendere anche dalle intenzioni dei proprietari del pool. Pertanto, è importante verificare la credibilità dei fornitori di servizi sulla base dei pagamenti storici.

Monitora sempre i tuoi portafogli

Con così tanti modi diversi per guadagnare entrate passive in DeFi, tenere traccia di tutti i tuoi portafogli sulle varie piattaforme può essere un po’ complicato.

Di conseguenza, molti trader DeFi oggi utilizzano tracker o aggregatori di portafoglio, che si collegano a una varietà di protocolli e portafogli e ti consentono di valutare e gestire l’intero portafoglio da un’unica dashboard. Gli aggregatori di rendimento di fatto massimizzano l’efficienza ottimizzando i metodi per ottenere i profitti. Potrebbero essere costituiti da centinaia di farm e depositi che traggono profitto da una varietà di servizi decentralizzati con vari modelli di business.

Altri aggregatori forniscono anche integrazioni cross-chain e connessioni multiple al portafoglio. Ti consentono di accedere a grafici avanzati che analizzano i dati di più aggregatori in tempo reale. Quella cross-chain è una tecnologia che consente lo scambio di informazioni e valore tra le reti blockchain, migliorandone l’interconnessione. Di conseguenza, una blockchain può fare affidamento anche sulle altre.

Interoperabilità

Le integrazioni cross-chain ti aiutano a identificare i potenziali rendimenti APY tra i pool e a monitorare i portafogli tra tutti quelli esistenti. Inoltre, qualsiasi utente può sfruttare le proprie risorse digitali per produrre rendite passive utilizzando una qualsiasi di queste strategie.

Forniscono un servizio fondamentale ai mercati delle criptovalute, fornendo la liquidità e i capitali necessari in cambio di ricompense, il tutto senza il bisogno di intermediari.

Tuttavia, fai sempre attenzione alle truffe e ai “rug pull”, o ai progetti che desiderano semplicemente rubare i tuoi token bloccati e riscattarli nei pool di liquidità, prosciugando completamente i tuoi fondi. Assicurati che le farm e le piattaforme che utilizzi abbiano una buona reputazione, e rendano i propri contratti intelligenti di dominio pubblico.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Pertanto, si consiglia agli investitori di fare ricerche approfondite sulle parti coinvolte prima di bloccare le proprie criptovalute in pool di liquidità, staking o prestito. Per cominciare, dai un’occhiata alla nostra guida sulle basi della DeFi per comprendere meglio questo settore nascente.