Dopo l’ETF su Bitcoin si parla di quello su Ethereum: cosa devi sapere prima di tutti

Ethereum (ETH), la seconda criptovaluta più grande al mondo dopo Bitcoin (BTC), è ancora sottoposta a una forte pressione di vendita. Il prezzo di ETH è sceso di un altro 5% nell’ultimo giorno e ora è scambiato a 2.213 dollari con una capitalizzazione di mercato di 265 miliardi di dollari.

Eleanor Terrett di Fox Business chiarisce i numerosi punti di vista e le riflessioni sul possibile calendario di approvazione di un Exchange-Traded Fund (ETF) su Ethereum ($ETH). Le conversazioni includono i punti di vista di persone vicine alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, ente di controllo e supervisione degli investimenti e degli emittenti di fondi negoziati in borsa (ETF).

Un emittente di ETF spot sul Bitcoin ($BTC), che sta aspettando anche l’approvazione di un ETF spot sull’ETH, è ottimista sul fatto che la SEC approverà gli ETF spot su ETH se quelli sul Bitcoin saranno approvati e lanciati senza problemi. D’altro canto, secondo un’altra fonte, l’attuale posizione della SEC è di “duro no”, con una certa opposizione interna alla proposta.

Un’altra fonte cita la storia di BlackRock nell’ottenere l’approvazione di ETF e la quotazione di ETF futures su ETH come ragioni per credere che il processo di licenza per ETF spot su ETH potrebbe essere più semplice. Si vuole avere qualcosa di pronto per il lancio entro la fine dell’estate.

ETF su Ethereum, cosa ne pensa la Commissione

In risposta alla posizione poco chiara del presidente della SEC Gary Gensler sul possibile status di titolo di Ethereum, la fonte cita il parziale successo di Ripple (XRP), che non ha considerato $XRP un titolo durante le transazioni sul mercato secondario, e la designazione di ETH come merce da parte della CFTC.

sec ethereum etf
Adobe Stock

Questo fa pensare che Gensler potrebbe avere problemi a dimostrare che la maggior parte degli asset digitali sono titoli .Il commissario della SEC Hester Peirce sottolinea che gli ETF su ETH non dovrebbero subire gli stessi ritardi del passato e che questi prodotti dovrebbero essere trattati con la stessa “regolarità” di altre offerte simili.

Terrett giunge alla conclusione che la SEC è in ultima analisi responsabile del successo o del fallimento degli ETF su Ethereum, e che i mesi a venire riveleranno probabilmente più del livello di coinvolgimento dello staff con i depositi S-1 di quanto non abbiano fatto con gli ETF spot su Bitcoin.

Nell’ultima sessione di trading, Ethereum ha registrato un forte calo, chiudendo in particolare al di sotto della media mobile esponenziale (EMA) a 50 giorni. Secondo diversi analisti, Ethereum potrebbe puntare presto ai 2.100 dollari.

Impostazioni privacy