Questo è un buon momento per accumulare Bitcoin? Una dovuta riflessione

Mercato ribassista pluriennale o nuovi massimi? Scoprilo in questa analisi dettagliata quali sono le prospettive future per Bitcoin.

Crypto.it dà un’occhiata al grafico di Bitcoin su TradingView per analizzare le condizioni del mercato e trovare pattern simili in passato. Leggi di più!

Chiunque sia coinvolto nel mercato delle criptovalute da po’ ha sicuramente assistito al crollo generale su tutta la linea durante le ultime settimane.

accumulare bitcoin

Il mercato delle criptovalute è in una tendenza al ribasso da novembre 2021. Il sell-off si è interrotto per un po’, salvo poi riprendere in seguito.

E poi la serie di sfortunati eventi è ricominciata quando molti exchange, hedge fund e lenders sono stati liquidati o hanno dichiarato la propria insolvenza.

Ma ignoriamo per un momento tutto questo e diamo un’occhiata ai grafici e ad alcune metriche interessanti. Immergiamoci.

Questo è uno di quei momenti nei quali bisogna accumulare Bitcoin?

Se controlliamo l’indicatore più comune – l’RSI, ovvero l’indice di forza relativa – e lo applichiamo alle prospettive settimanali di Bitcoin, possiamo vedere immediatamente che è in territorio di iper-venduto. In effetti possiamo dire che in tutta la storia di BTC, l’RSI non è mai stato così oversold come in queste settimane.

Bitcoin viene scambiato anche al di sotto della media mobile esponenziale a 200 settimane (EMA). Ogni volta in cui Bitcoin è stato scambiato nei pressi di questo indicatore o al di sotto, è stato un momento redditizio per accumulare in vista dei mesi successivi.

accumulare bitcoin
(credits: TradingView)

La correlazione tra Bitcoin ed i mercati finanziari tradizionali

Satoshi Nakamoto ha creato Bitcoin dopo il massiccio crollo del mercato nel 2008. La loro visione era quella di dare il controllo finanziario al grande pubblico. Così hanno creato un sistema decentralizzato e un metodo di pagamento per il futuro che non necessitasse dell’intervento di terzi, come una banca.

Anche se l’intenzione alla base era diversa, Bitcoin si è dimostrato abbastanza legato al mercato azionario in termini di movimento dei prezzi. Entrambi i mercati sono in una sorta di tendenza al rialzo sin dal crollo del 2008 e dalla creazione di BTC nel 2009.

Anche a fronte importanti incertezze macroeconomiche – tra cui la pandemia e la guerra – i titoli tecnologici stanno correggendo ad alta velocità. In aggiunta a ciò, ci sono preoccupazioni fondate che il mercato azionario – e quindi Bitcoin – entrerà in un mercato ribassista pluriennale.

Sebbene sia del tutto possibile, le opinioni al riguardo forse non sono mai state così divise. Alcuni vedono questa come una sana correzione e prevedono che il mercato azionario rientrerà presto in modalità spinta verso l’alto, e che Bitcoin potrà continuare la sua classica tendenza quando il rialzo dei tassi di interesse rallenterà. Altri pensano che avverrà esattamente il contrario.

Solo guardando il grafico SPX sopra, puoi vedere che si trova in zona di oversold sull’RSI e vicino all’EMA a 200 settimane, che si è rivelata un’ottima zona di acquisto per anni.

Bitcoin: prospettive settimanali

Torniamo sui grafici! La situazione oggi come oggi assomiglia molto a quella del 2018. A quel tempo, anche Bitcoin aveva un minimo apparentemente stabile a $6.000. Ma poi lo ha rotto al ribasso e ha creato il bottom al di sotto della 200 EMA, che ha causato la capitolazione.

Questa volta Bitcoin ha creato un minimo a circa $29.000, che sembrava potesse tenere. Ma esattamente come è accaduto nel 2018, BTC è crollato ancora, e questo ha causato un’altra capitolazione.

Anche l’RSI, con un floor fissato intorno ai 40, è crollato.

Bitcoin ora è ufficialmente in territorio di ipervenduto, al di sotto di 30. Tieni presente che un asset può rimanere in territorio di ipervenduto o ipercomprato per molto tempo prima di trovare un minimo. Ad esempio – contrariamente alla situazione che abbiamo oggi – Bitcoin è entrato nella fascia di ipercomprato nell’ottobre 2020, quando il prezzo era di $15.000. Mesi dopo, la criptovaluta ha superato di molto i $60.000.

Bitcoin ha corretto di circa il 45% quando è crollato dal livello di $6.000 nel 2018, secondo le considerazioni che abbiamo fatto prima.
Pochi giorni fa, la principale criptovaluta ha corretto di circa il 40% da quando ha rotto a ribasso i $29.000. Possiamo dire che ci sia una certa affinità tra le due situazioni.

È sempre una tua decisione come trattare i dati che vengono forniti in articoli come questo.

Se hai un orizzonte a lungo termine, allora accumulare Bitcoin potrebbe essere una buona strategia.

Se pensi che ci sarà un mercato ribassista pluriennale, allora probabilmente è saggio osservare cosa succede, prima di fare qualunque mossa.

Che tu scelga l’opzione A o B, la pazienza è una virtù e non è necessario agire immediatamente.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tieni presente che le idee di cui sopra sono opinioni dello scrittore. Non dare mai nulla per scontato e fai sempre le tue ricerche.