Bitcoin: opzioni in scadenza e open interest elevato, cosa cambia adesso

Molte opzioni sul Bitcoin sono in scadenza e l’open interest è attualmente di quasi 700 milioni di dollari.

Sebbene abbiamo assistito a continui rialzi per tutta la settimana, i mercati delle criptovalute sono destinati a vedere nuovi aumenti nel fine settimana? Il 9 febbraio sono scaduti circa 15.100 contratti di opzioni sul Bitcoin.

opzioni bitcoin open interest
Opzioni su Bitcoin ed Ethereum in scadenza e open interest elevato: quali impatti sui mercati – Crypto.it

Sebbene l’evento di scadenza di questa settimana sia di gran lunga inferiore a quello della settimana scorsa, lo slancio del mercato spot potrebbe comunque essere influenzato. Secondo Deribit, il gruppo di contratti di opzioni sul Bitcoin scaduti questo venerdì hanno un valore nozionale di 700 milioni di dollari. Il rapporto put/call è di 0,82, il che indica che vengono venduti un numero leggermente maggiore di contratti long, o call, rispetto ai contratti short, o put.

L’evento di scadenza di ieri ha avuto un valore nozionale di 700 milioni di dollari. Inoltre, con 15.447 contratti call disponibili al prezzo d’esercizio di 50.000 dollari, c’è ancora una quantità significativa di open interest. Deribit stima che il loro valore nozionale sia di 714 milioni di dollari. Inoltre, sono già disponibili 11.600 opzioni call con prezzo d’esercizio di 60.000 dollari, il che indica un crescente interesse rialzista da parte dei trader di derivati.

La scadenza delle opzioni su Bitcoin avrà impatto sui prezzi?

Oltre alle opzioni sul Bitcoin che scadute ieri, sono andate in scadenza anche 193.000 contratti su Ethereum (ETH). Deribit stima che questi abbiano un rapporto put/call di 0,39 e un valore nozionale di 473 milioni di dollari.

metronome synth defi
Adobe Stock

Al prezzo di esercizio di 2.400 dollari, raggiunto sui mercati spot l’8 febbraio, ci sono 450 milioni di dollari di open interest. Con un aumento giornaliero del 2,5%, i mercati delle criptovalute stanno chiudendo la settimana con una nota positiva e hanno già raggiunto 1,83 trilioni di dollari di valore totale.

Con un aumento del 3,3%, il Bitcoin è l’asset che ha visto la maggiore crescita, superando i 46.000 dollari durante la sessione di trading asiatica di venerdì mattina. A questo punto, però, è stata incontrata una resistenza e, al momento in cui scriviamo, è sceso di nuovo a 45.969 dollari, per poi riprendere forza e sfondare il muro dei 48,000 dollari in serata.

Il prezzo di Ethereum (ETH) è rimasto stabile per tutta la giornata, chiudendo a 2.444 dollari nella prima sessione di trading asiatica di venerdì, mentre i serata ha seguito BTC, superando lo scoglio dei 2500 dollari per moneta.

Impostazioni privacy