Bitcoin: previsioni fuori di testa per il 2025

In una recente intervista, Scott Melker, famoso investitore crypto soprannominato come “The Wolf of All Street”, ha previsto che l’halving di Bitcoin porterà an un forte apprezzamento della moneta. 

Melker ha ipotizzato, in particolare, che al termine del prossimo ciclo rialzista, il valore di Bitcoin potrebbe arrivare a 240.000 USD. Questa osservazione è basata sugli halving precedenti.

bitcoin mining
Adobe Stock

La proiezione è stata aggiornata per tenere conto della crescita in percentuale dell’asset criptovalute dal suo all time high del 2017 al 2021. Il tasso di crescita della moneta halving dopo halving tende a ridursi, quindi secondo il noto crypto investitore potremmo vedere il Bitcoin tornare a 240.000 USD se la storia dovesse ripetersi.

L’halving di Bitcoin, che è stato stabilito sin dalla sua nascita nel 2008, è un evento codificato dal protocollo PoW di Bitcoin. Dimezza il tasso di emissione di nuove criptovalute generato dalla rete decentralizzata ogni 210.000 blocchi circa ogni 4 anni. L’obiettivo di questo evento periodico è quello di ridurre la quantità di nuove monete che entrano in circolazione nella rete, il che riduce l’offerta sul mercato.

Al momento il protocollo Bitcoin offre 6,25 BTC ai miners per ogni blocco convalidato, ovvero a coloro che contribuiscono alla resilienza del network fornendo potenza di calcolo (hashrate).

Le ricompense per i miner e l’inflazione di BTC in calo

Il network ha inizialmente emesso 50 BTC per blocco. Tuttavia, è diminuito a 25 BTC nel 2012, a 12,5 BTC nel 2016 e a 6,25 BTC nel 2020. Il “premio del blocco” che i mineri riceveranno sarà di 3,125 BTC al prossimo halving, che si verificherà probabilmente il 18 aprile 2024. In totale, dopo l’halving di aprile, il protocollo crittografico dovrebbe ospitare altri 60 eventi di dimezzamento fino all’anno 2140: Da quel momento in poi, i miners non riceveranno più ricompense di blocco, ma solo commissioni sulle transazioni.

Golden bitcoin mining in deep golden cave with Pickaxe and some coin. – 3d illustration.

In passato, ogni halving è stato preceduto da un significativo aumento del prezzo di Bitcoin, che ha compensato qualsiasi dimezzamento del network, fornendo agli operatori della rete Proof of Work (PoW) una solida base di guadagni. Ovviamente, l’industria del mining non è così semplice come sembra, e prevedere il tasso di guadagno futuro è difficile a causa di una serie di fattori come i costi dell’elettricità, i costi dell’hardware e le difficoltà del network.

Il peso del dimezzamento delle ricompense di Bitcoin (BTC) è percepito solo durante l’halving, ma dopo circa 150 giorni, gli effetti sul prezzo di Bitcoin riportano la profittabilità a livelli accettabili. Pertanto, il protocollo Bitcoin funziona come una macchina perfetta per equilibrare la riduzione dell’offerta, fornendo sempre una certa sicurezza economica a coloro che contribuiscono con la loro hashrate.

In conclusione, l’halving funge da livellamento nell’industria mining, rendendo più facile l’ingresso di nuovi agenti quando alcuni miner smettono di operare a causa di una diminuzione dei rendimenti.

Impostazioni privacy