Come utilizzare i token LP per generare il massimo profitto possibile

Come generare ulteriore profitto dai token LP: tutto quello che è possibile fare con i token che riceviamo dai protocolli di prestito.

Dopo aver fornito asset sui protocolli di prestito, la domanda sorge spontanea: cos’altro puoi fare con i token che ricevi in ​​cambio (ad esempio cToken in caso di Compound e aToken in caso di Aave)?

liquidity provider pool lp
Adobe Stock

Ecco alcune strategie che puoi utilizzare per generare ulteriore rendimento da questi asset.

Generare ulteriore profitto dai token LP: loop a rendimento composto

Il primo metodo è quello proposto da 1inch grazie al quale puoi scambiare i token LP con altri token. In questo caso scambierò i miei cUSDT con USDT.

1inch
(credits: 1inch)

Posso usare ora gli USDT che ho appena ricevuto e re-inserirli in Compound o anche in Aave e aumentare la mia resa. Posso quindi ripetere il processo, noto come “looping”, tutte le volte che è possibile (e se ho il gas necessario per pagarlo) e continuare ad aumentare la mia resa.

Ciò è possibile grazie a una caratteristica che abbiamo già menzionato sopra: la componibilità. La componibilità ti consente di creare come se stessimo giocando con dei pezzi lego (usando il token emesso da un protocollo come token di base su un altro protocollo). Questi token aiutano quindi ad aumentare la tua resa nel tempo.

Immagina: se ripetessi questo processo tre volte, guadagneresti 6 volte il rendimento che stavi guadagnando semplicemente depositando le tue risorse la prima volta. Come sempre dovrai considerare dei rischi: ora sei esposto a potenziali attacchi a due piattaforme piuttosto che una sola. Inoltre considera sempre le tariffe del gas necessarie per attuare questa strategia: una blockchain a basso costo o una layer 2 potrebbero essere le soluzioni più fattibili.

Fornisci token LP su Curve

Anche questa strategia è abbastanza comune per gli investitori più esperti. Puoi utilizzare i token per fornire liquidità su due o tre pool di riserva su Curve. In questo caso possiamo fornire sia i nostri aToken che i nostri cToken su diversi pool su Curve, rendendo il processo abbastanza semplice.

curve
(credits: curve)

Quando fornisci liquidità su Curve, ottieni token CRV. Puoi utilizzare questi token in diversi modi per aumentare ulteriormente il tuo rendimento su Curve. Uno di questi è lo staking dei tuoi token CRV: una quota (attualmente il 50%) delle commissioni di trading va per esempio ai possessori di veCRV.

I titolari di veCRV sono coloro che hanno bloccato i propri token CRV e hanno ricevuto in cambio i token veCRV. I token veCRV sono responsabili dell’aumento delle ricompense in CRV. Utilizzando i token veCRV puoi anche partecipare alle decisioni di governance sulla piattaforma Curve. Quando fornisci i tuoi cToken o aToken a Curve, puoi trovare diversi modi per aumentare le tue ricompense complessive. Questo aiuta ad aumentare il tuo rendimento complessivo e la tua esposizione a un’ampia varietà di risorse.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Mettere le tue risorse in questi protocolli richiede una partecipazione più attiva all’interno del mercato, rispetto a una strategia di rendita completamente passiva. Dovrai pertanto monitorare costantemente le tue posizioni su Curve. Inoltre questa strategia è considerata un po’ più avanzata e viene spesso utilizzata da utenti più esperti in ambito DeFi. Se stai solo cercando di generare una rendita passiva attraverso il prestito, non avrai bisogno di queste strategie.