Short Squeeze: tutto quello che devi sapere su questo fenomeno

Short Squeeze: per alcuni possono rappresentare incredibili opportunità di profitto, ma per altri possono essere la rovina. Vediamo cosa sono.

Una short squeeze, nota anche come bear squeeze, è un evento di mercato che vede il prezzo di un asset aumentare rapidamente, costringendo i venditori allo scoperto a riacquistare i propri token a un prezzo gonfiato per chiudere le proprie posizioni. Leggi di più.

Nei mercati delle criptovalute, uno short squeeze è spesso descritto come un evento di manipolazione del mercato, poiché l’azione del prezzo di solito sfida la traiettoria prevista dell’asset e spesso coinvolge un gran numero di partecipanti.

short squeeze nel trading
Adobe Stock

Per alcuni, gli short squeeze possono rappresentare incredibili opportunità di profitto. Ma per altri possono essere finanziariamente rovinosi, dal momento che possono mettere i bastoni tra le ruote a delle buone strategie.

Ecco cosa devi sapere su questo fenomeno finanziario relativamente comune.

Short squeeze: ecco come funziona

In genere, quando un venditore allo scoperto apre la sua posizione, prende in prestito e vende allo scoperto un certo numero di token.

Quando sceglie di uscire dalla propria posizione, riacquista la stessa quantità di token inizialmente presi in prestito, restituendo i token al prestatore per chiudere il prestito. La differenza tra il prezzo a cui ha venduto i token presi in prestito e il prezzo a cui li ha riacquistati è il tanto ambito profitto (meno commissioni di trading e fees varie).

Questo sarebbe considerato un trade di successo.

Ma se il prezzo si muove contro le sue operazioni, sarà costretto a riacquistare i token a un prezzo superiore a quello a cui li ha venduti inizialmente. Questo si traduce di fatto in una perdita. In molti casi, gli short vengono automaticamente forzati a uscire dalla propria posizione a causa di uno stop loss o di una liquidazione (se si utilizzano derivati).

Uno short squeeze descrive un evento in cui il mercato si muove bruscamente in direzione rialzista, costringendo un gran numero di venditori allo scoperto a chiudere le proprie posizioni – spesso in perdita – aumentando ulteriormente la pressione all’acquisto. Poiché i venditori allo scoperto riacquistano i propri token per rimborsare i prestiti, questo può portare ad ulteriori aumenti di prezzo, costringendo ancora più short a uscire dalle proprie posizioni, e così via.

Cause principali

Uno short squeeze è solitamente innescato da un grande evento di acquisto che istiga a liquidazioni a cascata. Sono particolarmente preoccupanti per i venditori allo scoperto con posizioni aperte su borse illiquide o su piattaforme con un’abbondanza di trader altamente indebitati, poiché questi mercati sono più facili da manipolare.

Va notato che la stessa meccanica può essere applicata anche al contrario per causare un “long squeeze“. In questo caso, un ampio movimento di prezzo al ribasso liquida le posizioni long con leva e innesca una cascata di stop-loss, con conseguente ulteriore pressione di vendita. Poiché i long sono costretti ad abbandonare le proprie posizioni, e i trader escono manualmente per evitare ulteriori perdite, tutto questo può comportare un crollo importante non correlato al sentiment prevalente del mercato.

Come utilizzarlo

Come ci si potrebbe aspettare, lo short squeeze non è fatto per essere redditizio. Uno short squeeze può portare profitti straordinari a coloro che partecipano in anticipo, doppiamente a coloro che li provocano.

Ma sono tutt’altro che privi di rischi.

Gli short squeeze sono mosse ad alto rischio – quindi a rendimento elevato – che in genere diventano sempre più rischiose e meno redditizie più a lungo vanno avanti. Dal momento che raramente sono sostenibili a lungo termine, la maggior parte dei partecipanti tende a prendere profitti il più presto possibile, il che riduce la forza della compressione poiché comporta la vendita dell’attività sottostante.

Per la maggior parte degli investitori, non è saggio partecipare a uno short squeeze. Ma per coloro che hanno una conoscenza approfondita di come funzionano, comprese le condizioni che li generano, possono essere opportunità incredibilmente redditizie.

Per coloro che già possiedono l’asset che ha subìto il pump, questo può rappresentare un ottimo momento per uscire dalla posizione a un valore superiore al previsto, in particolare se l’asset è stato scambiato a sconto per molto tempo.

La maggior parte delle principali criptovalute ha subito almeno uno short squeeze. Nella pratica è relativamente comune, ma la maggior parte è mascherato da una normale price action. Durante i mercati ribassisti si verificano spesso short squeeze significativi, a causa dell’alto rapporto tra le posizioni short e quelle long.

Negli ultimi due anni, ci sono stati diversi importanti eventi di short squeeze che hanno fatto notizia, vediamoli insieme.

Esempi illustri

Probabilmente il più grande di questi eventi si è verificato nel gennaio 2021, quando si è verificata un drammatico short squeeze sul titolo Gamestop (GME) in varie borse di azioni e derivati. La short squeeze ha visto il prezzo del GME salire da $17,25 a oltre $500 nell’arco di un mese. Come ben sappiamo, tutto questo è stato almeno parzialmente coordinato dagli utenti del subreddit r/wallstreetbets.

In tempi più recenti, un importante short squeeze è stato osservato anche nel trading del token Celsius (CEL). Nonostante la dichiarazione di fallimento a luglio 2022, il token CEL è schizzato da $0,77 il giorno dell’annuncio a oltre $4,30 meno di un mese dopo. Tale movimento, che è stato coordinato principalmente su Twitter utilizzando l’hashtag #CelShortSqueeze, ha portato alla liquidazione di un numero enorme di short, mentre i piccoli investitori e gli short squeezer hanno fatto impennare il mercato.

Va notato che gli short squeeze non spostano di un millimetro il sentiment circostante o la proposta di valore di una criptovaluta. Possono comportare una rottura della struttura del mercato, ma raramente cambiano il corso generale di una criptovaluta. In genere, non è previsto un pattern di continuazione rialzista dopo che la struttura viene modificata da uno short squeeze.

Come evitare di rimanere intrappolati in uno Short squeeze

Non è raro che i trader short si imbattano negli short squeeze. Pochi sono consapevoli del cambiamento della situazione, e riescono ad uscire dalla loro posizione prima che il mercato inizi a muoversi contro di loro.

Fortunatamente, ci sono diversi modi per difendersi in modo proattivo contro questo tipo di eventi. Vediamone alcuni.

Usa exchange altamente liquidi

Gli short squeeze si verificano molto più facilmente su exchange con pochissima liquidità. Evitando queste piattaforme, puoi ridurre al minimo le tue probabilità di essere catturato dall’attacco di volume iniziale che innesca la famigerata cascata di liquidazioni.

Non utilizzare leve esagerate

Nella maggior parte dei casi, gli short squeeze sono eventi transitori che durano solo ore o giorni al massimo. Evitando una leva elevata, puoi ridurre la possibilità che la tua posizione venga spinta oltre la soglia di liquidazione. Ciò ti assicura di mantenere una certa solvibilità fino a quando la situazione torna stabile.

Fai attenzione alle manipolazioni

Spesso, gli short squeeze sono accompagnati dall’hype sui social media, in genere YouTube, Twitter e Reddit. Qui i partecipanti mirano ad aggiungere ulteriore benzina sul fuoco, incoraggiando i trader ad andare long. Questo di solito può essere verificato cercando “short squeeze” più il nome della risorsa su piattaforme social popolari, per vedere se qualcuno sta cercando di manipolare il mercato.

Tieni d’occhio le posizioni short

I mercati con un alto rapporto tra posizioni short e long rappresentano gli obiettivi principali per gli short squeeze. Puoi tenerli d’occhio tenendo traccia del rapporto di interesse sullo short (definito come il rapporto tra l’interesse della posizione short / volume di scambi giornalieri). Più alto è questo numero, maggiore è il rischio di uno short squeeze.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Non tentare di recuperare le perdite

Se sei stato liquidato da uno ss, potrebbe non essere saggio tentare a tutti i costi di recuperare ciò che hai perso. Sebbene la maggior parte degli short squeeze siano di breve durata, alcuni sono più persistenti di altri, e possono spingere gli asset a livelli straordinari. Prevedere il massimo relativo può essere molto difficile, e sfidare la sorte potrebbe portare a perdite anche importanti.