Aggiornamenti successivi Ethereum dopo il Merge: guida rapida a Surge, Verge, Purge e Splurge

Aggiornamenti successivi per Ethereum dopo il Merge: breve panoramica su Surge, Verge, Purge e Splurge. Da non perdere assolutamente!

Quali sono i prossimi passi per Ethereum dopo il Merge? Crypto.it dà un’occhiata alla roadmap di aggiornamento: tenetevi forte!

ethereum merge
Adobe Stock

Il Merge è finalmente nei libri di storia. Nonostante lo storico e tanto atteso aggiornamento, il prezzo è rimasto su livelli “bearish” (perché ETH sta scendendo?).

E adesso, cosa succederà?

In questo articolo, esamineremo i prossimi quattro passaggi per la rete Ethereum.

La roadmap di Ethereum

Il Merge è stato solo il primo dei cinque passaggi del piano generale di Vitalik Buterin (si spera non malvagio) di trasformare Ethereum in un “computer mondiale decentralizzato“. Si è concentrato in particolare sulla riduzione del consumo energetico della rete e sulla modifica del suo meccanismo di consenso, ma non ha aiutato con il ridimensionamento. Ethereum è ancora bloccato a circa 15 transazioni al secondo.

Ma fortunatamente, Vitalik ha un piano generale (si spera brillante) per aumentare di 5000 volte la capacità di Ethereum a 100.000 transazioni al secondo.

Ecco qui:

ethereum roadmap
(credits: Ethereum Foundation)

Questo diagramma di flusso è il piano che illustra come Ethereum prevede di scalare, quindi diamo uno sguardo dettagliato e non tecnico a come Ethereum prevede di aggiornare la propria rete.

Surge

The Surge sarà il primo aggiornamento e l’unico che i più accaniti seguaci di Ethereum conosceranno. Affronta l’aumento della scalabilità di Ethereum attraverso lo sharding.

Vitalik Buterin ha elogiato lo sharding in passato, e ha spiegato perché è una valida soluzione di ridimensionamento per la roadmap di Ethereum.

Il concetto di base dello sharding è che divide i database per elaborarli più rapidamente. Ad esempio, invece di 1.000 validatori che convalidano 1.000 transazioni, divideremmo le transazioni in cinque batch da 200, facendole convalidare da 200 validatori ciascuno. Questa forma di ridimensionamento orizzontale è tecnicamente più facile da eseguire rispetto all’accelerazione di una singola macchina.

L’aumento della domanda di potenza di calcolo dei validatori renderebbe la rete automaticamente più centralizzata, poiché il contributo sarebbe disponibile solo per coloro che dispongono dell’hardware più potente. Invece, Ethereum dividerà la rete in diversi frammenti (o shards).

Tuttavia, lo sharding presenta una serie di problemi di sicurezza e componibilità. La rete se ne occuperà attraverso futuri aggiornamenti come EIP-4844. Ethereum punta ad implementare lo sharding nel 2023.

Verge

Quando il Surge sarà completato, si prevede che la blockchain di Ethereum crescerà a un ritmo da capogiro. Una volta che sarà possibile elaborare 100 volte più dati, sarà necessario archiviare 100 volte più dati.

I validatori devono archiviare un record completo dello stato di Ethereum – e questo stato cresce di decine di TB all’anno – pertanto la convalida sarà possibile solo per pochi eletti.

Questo è essenzialmente il problema che incontrano molte blockchain ad alta velocità come Solana. L’obiettivo che vuole raggiungere Ethereum è che la convalida sia aperta a quante più parti possibile.

Pertanto, l’obiettivo è la “convalida stateless“, in cui i validatori non sono vincolati dai requisiti hardware per partecipare.

Questa convalida senza stato avverrà attraverso un concetto altamente tecnico chiamato “Verkle Trees”. L’idea è di spostare gli attuali Merkle Trees (un modo per garantire la verifica del contenuto di un blocco) in una forma nuova e più compressa. Questo produrrà un miglioramento di 10 volte nella quantità di dati necessari per archiviare la blockchain di Ethereum.

Se vuoi approfondire l’argomento, puoi dare un’occhiata a questa presentazione del MIT di Verkle Trees e alla Roadmap di Ethereum per spiegazioni altamente tecniche di questo concetto.

Purge

Con l’aggiornamento di Ethereum a una versione stateless, la blockchain può eliminare i vecchi dati sullo stato e ridurre la quantità di dati necessari che i validatori devono archiviare.

Invece di memorizzare l’intera cronologia della blockchain, i validatori dovranno memorizzare solo un anno di tali transazioni, secondo EIP-4444. In parole povere, i vecchi dati saranno ancora disponibili, ma i validatori non dovranno più lavorarci.

EIP-4444 mira anche a rimuovere altre funzionalità non necessarie della Ethereum Virtual Machine. Se vuoi approfondire il Purge, clicca qui.

Splurge

The Splurge è il “meglio” di tutto ciò che la community di Ethereum vuole integrare nella blockchain. Include:

  • Ridurre il MEV, separando i ruoli del proponente e del costruttore durante la convalida dei blocchi.
  • Migliorare l’accesso ai dati tra shard e l’efficienza delle prove di convalida.
  • Delegare il controllo sugli account di proprietà esterna a uno smart contract (EIP-3074).
  • Eliminare la necessità di un accordo a livello di consenso sulle modifiche al protocollo (EIP-4337).
  • Questo elenco non è esaustivo e probabilmente verrà ampliato nel tempo.

Considerazioni finali

Il Merge è stato il grande ed entusiasmante cambiamento ETH del 2022, ma non necessariamente il cambiamento più importante in generale. La rete Ethereum entra ora in una fase di miglioramenti incrementali, guidati da un solo concetto centrale: la scalabilità.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Insieme al ridimensionamento Layer 2, possiamo aspettarci che Ethereum abbia un aspetto completamente diverso e vanti molte più funzionalità fino al 2025, quando la rete si spera sia al suo 100%.