Gemini rimborserà 1.1 miliardi di dollari ai clienti e pagherà una multa di 37 milioni

Secondo quanto previsto dall’accordo con la NYDFS, Gemini promette di risarcire i clienti per oltre 1,1 miliardi di dollari e pagare una sanzione di 37 milioni di dollari relativa ai problemi con il programma Gemini Earn.

I gemelli Winklevoss di Gemini, uno storico exchange di criptovalute, e il Dipartimento dei Servizi Finanziari di New York (NYDFS) hanno raggiunto un accordo. Oltre a garantire un rimborso di oltre 1,1 miliardi di dollari ai clienti del suo programma di finanziamento Gemini Earn, l’accordo obbliga Gemini a pagare una multa di 37 milioni di dollari.

gemini earn genesis
Adobe Stock

Il programma Earn ha avuto problemi in seguito alla dichiarazione di fallimento del suo partner, Genesis Global Capital, LLC, e questa sentenza è stata un passo fondamentale per risolvere questi conflitti. Particolari dell’accordo e rimborso dei clientiL’accordo prevede che Gemini rimborsi 1,1 miliardi di dollari ai consumatori che hanno partecipato al suo programma Earn.

Questa azione è stata intrapresa come parte del tentativo di ridurre l’onere finanziario imposto ai clienti che non hanno potuto accedere ai loro beni digitali in seguito al fallimento di Genesis Global Capital.Il NYDFS ha descritto questo accordo come una vittoria per i clienti di Earn, dando loro credito per gli asset di Gemini, che erano di loro competenza.

Difficoltà legali e controllo normativo per gli exchange di criptovalute

Tra i problemi legali che Gemini ha dovuto affrontare ultimamente c’è l’accordo con la NYDFS.Inoltre, Gemini, Genesis Global Holdco e Digital Currency Group sono stati citati in giudizio dall’Ufficio del Procuratore Generale di New York per prestiti di criptovalute.

gemini earn genesis
Adobe Stock

Inoltre, la SEC ha evidenziato le mancanze di Gemini Earn per quanto riguarda l’offerta di titoli, in quanto il programma ha raccolto ingenti somme di criptovaluta dagli investitori senza mantenere sufficiente liquidità.

I procedimenti esecutivi e i conseguenti patteggiamenti portano alla luce i pericoli che corrono i servizi di prestito e gli scambi di criptovalute quando non effettuano valutazioni del rischio o non seguono le norme di conformità. L’accordo di Gemini e la successiva restituzione ai consumatori dimostrano come la responsabilità della moneta digitale sia progredita, proteggendo al contempo gli utenti.

Questo sviluppo sottolinea l’obiettivo di Gemini di ricostruire la fiducia dei consumatori e la stabilità operativa di fronte alle continue sfide normative del settore delle criptovalute, oltre a rappresentare un tentativo di risolvere le lunghe controversie legali e finanziarie dei clienti di Earn.

Impostazioni privacy