Assurdo scandalo nel mondo cripto, ma il giudice fa dietro front

Nathaniel Chastain è stato dichiarato colpevole di frode telematica e riciclaggio di denaro nel maggio 2023 da una giuria. Le accuse, legate alla sua conoscenza di quali NFT sarebbero stati pubblicati sul sito web di OpenSea, sono quelle di aver tratto un vantaggio sleale sul mercato.

Nathaniel Chastain, che in passato è stato impiegato come product manager del marketplace di token non fungibili (NFT) OpenSea, ha presentato ricorso contro la sua condanna per frode telematica e riciclaggio di denaro in relazione a operazioni di insider trading.

opensea insider trading
Nathaniel Chastain, product manager di Opensea, è accusato di insider trading – Crypto.it

In un documento presentato il 16 gennaio alla Corte d’Appello degli Stati Uniti per il Secondo Circuito, il team legale di Chastain ha affermato che l’ex product manager poteva essere assolto perché il governo degli Stati Uniti non è stato in grado di dimostrare che le informazioni riguardanti i NFT su OpenSea costituissero una proprietà.

Secondo i suoi rappresentanti legali, le informazioni che ha utilizzato per fare soldi con i token non fungibili (NFT) pubblicati sul sito web di OpenSea “non avevano alcun valore commerciale” per la piattaforma e non erano considerate una “proprietà protetta”.

Le accuse di insider trading a carico di Nathaniel Chastain

Nella memoria di appello si afferma che “non tutte le informazioni riservate rappresentano una proprietà”. Il proprietario di un’informazione riservata deve essere in grado di trarre un beneficio economico dalla conoscenza […] La monetizzazione delle idee di Chastain su quali NFT mettere in mostra non era il piano aziendale della società; piuttosto, il modello aziendale della società era quello di raccogliere entrate dalle commissioni sulle transazioni NFT effettuate sul suo sito web.”

arresto opensea insider trading
Lo scandalo travolge il più grande marketplace di NFT al mondo – Crypto.it

Nella documentazione è stato incluso quanto segue:

Il fatto che Chastain abbia utilizzato la piattaforma di OpenSea per acquistare e vendere gli NFT menzionati ha fatto sì che la società guadagnasse commissioni, consentendole di trarre profitto dal trading di Chastain.

Le prove presentate dall’accusa al processo di Chastain nel 2023 presso la Corte distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto meridionale di New York hanno dimostrato che Chastain aveva la possibilità di selezionare quali token non fungibili (NFT) sarebbero stati elencati sul sito web di OpenSea. Dopo aver acquistato 45 NFT prima che venissero inseriti, li ha rivenduti per Ether dopo averli già acquistati.

Nel maggio del 2023 Chastain è stato condannato per frode telematica e riciclaggio di denaro. In seguito, gli è stata inflitta una pena di tre mesi di carcere e una multa di cinquantamila dollari, e un tribunale gli ha concesso il permesso di rinviare la consegna alla polizia fino al 2 novembre dell’anno appena copncluso. Nella sua memoria, la corte d’appello ha chiesto che la condanna di Chastain venga annullata o respinta in luogo di un nuovo processo.

Impostazioni privacy