Criptovalute, quanto (e se) fidarsi delle ricerche online: la risposta degli esperti

Criptovalute e Fintech: cosa sono e possiamo davvero fidarci ad investire su queste monete virtuali? La parola agli esperti.

Le criptovalute e il settore fintech sono diventati sempre più accattivanti per gli investitori, sia esperti che meno esperti, con volumi di transazioni in costante aumento. Ma questo interesse ha attirato anche l’attenzione indesiderata dei cybercriminali.

Criptovalute e fintech
Criptovalute: occhio alle truffe (Crypto.it)

Per capire meglio il rapporto tra bitcoin e ricerche online, il team di ricerca di CoinKickOff ha analizzato oltre 28.000 URL, cercando di individuare un modus operandi comune tra i cybercriminali che operano in questo settore.

I risultati dello studio sono chiari e al tempo stesso preoccupanti. La nicchia più “pericolosa” sembra essere quella delle altcoin, criptovalute alternative al Bitcoin. Questi investimenti ad alto rischio attraggono gli investitori più audaci, ma gran parte di coloro che si occupano del settore non ha le necessarie competenze ed esperienze, creando un ambiente favorevole alle truffe.

Criptovalute online: c’è da fidarsi? Cosa dicono gli esperti

Non solo le altcoin, ma anche altre criptovalute come Stellar, Aave, Cronos, Tron e The Graph rappresentano un rischio elevato. Secondo CoinKickOff, il 38% degli URL analizzati collegati a Stellar sono correlati a malware o ransomware. Anche le ricerche legate ai wallet crittografici possono portare a proposte di piattaforme sospette. Per evitare problemi, è consigliabile affidarsi ad exchange consolidati nel settore come Coinbase e Kraken, facendo attenzione a non cadere in truffe di phishing che imitano i loro siti web.

Criptovalute
Bitcoin (Crypto.it)

Anche gli NFT (token non fungibili) rappresentano un pericolo. La mancanza di regolamentazione e l’anonimato che caratterizzano questo settore sono terre fertili per i cybercriminali. Secondo lo studio di CoinKickOff, il 51,92% dei link proposti in risposta alle ricerche sugli NFT sono pericolosi o conducono a piattaforme illecite.

Nonostante i rischi e i pericoli legati alle criptovalute e alle ricerche online, è importante sottolineare che non tutto è negativo. Ci sono esperti e professionisti nel settore che lavorano per combattere le frodi e promuovere la sicurezza delle transazioni digitali.

Ad esempio, molti siti web e forum dedicati alle criptovalute hanno sviluppato comunità online di utenti che condividono informazioni, esperienze e consigli utili. Questi forum possono essere un ottimo punto di partenza per chi vuole fare ricerche sulle criptovalute in modo sicuro e affidabile. Gli esperti del settore consigliano di partecipare a queste comunità, porre domande e condividere dubbi o preoccupazioni per ottenere risposte competenti e convalidate.

Inoltre, ci sono enti di regolamentazione e organizzazioni che lavorano per creare un ambiente più sicuro per gli investitori. Ad esempio, l’organizzazione internazionale Anti-Phishing Working Group (APWG) si impegna a contrastare il phishing e altre attività illecite legate alle criptovalute. Inoltre, alcuni paesi stanno introducendo regolamenti più severi per controllare le attività riguardanti le monete virtuali e per proteggere gli utenti da truffe e frodi.

Impostazioni privacy