Nuova legge in arrivo per le criptovalute: sarà necessario dichiarare tutto

Stanno arrivando delle nuove leggi per le criptovalute: tutto sta per cambiare. Cosa dobbiamo sapere al riguardo?

Le leggi sulle criptovalute cambiano in continuazione. Si cerca da sempre di regolare le transazioni di denaro, seppur non sia per niente facile. Difatti le recenti normative avevano lo scopo di aumentare i controlli. E quelle che stanno per essere lanciate sono una prova lampante. Serviranno a migliorare tutte le recenti attività in questo campo. Vediamo quali sono queste leggi e che tipo di modifiche apportano.

Arrivano nuove leggi per le criptovalute
Nuove leggi per le criptovalute – Crypto.it

L’anno prossimo circa 6.000 persone saranno obbligate a mostrare tutte le loro posizioni nel campo delle criptovalute. Il Ministero ha dichiarato che le informazioni dei funzionari statali saranno rese pubbliche. Finiranno nel POES, cioè il Sistema Etico dei Funzionari Pubblici. Questo perché i funzionari pubblici non erano obbligati a farlo in passato, mentre adesso cambierà tutto. Dovranno dichiarare ogni cosa a partire dall’anno corrente.

Nuove leggi sulle crypto, arrivano dei provvedimenti seri: si dovrà dichiarare tutto

Sempre da giugno 2024 alcuni grandi exchange del mondo delle criptovalute (Sud Corea, Upbit, Bithumb, Coinone, Korbit e Gopax) metteranno a disposizione alcuni sistemi di fornitura di informazioni. Così facendo saranno semplificate le registrazioni delle info sulle criptovalute. Si tratta di una misura importante e che serve a migliorare il controllo delle crypto. Molti investitori non saranno contenti, ma è essenziale ai fini delle transazioni.

Arrivano nuove leggi per le criptovalute
Ecco a cosa si dovrà stare attenti ora – Crypto.it

E infine i dipendenti pubblici dovranno rivelare tutti i loro asset svolti in criptovalute. Questo è successo dopo che Kim Nam-kuk è finito sotto il mirino del Governo. Deteneva 4,5 milioni di dollari in token Wemix, sviluppati dall’azienda coreana di blockchain Wemade. Ha suscitato grandi preoccupazioni per via di molti conflitti di interesse. Anche l’utilizzo di informazioni segrete e il riciclaggio di denaro sono considerati parte del problema. Queste leggi saranno in vigore soltanto nella Corea del Sud per il momento.

Non è da escludere che tanti altri Paesi dell’Unione Europea possano prendere lo stesso esempio. Si tratta di una situazione particolare e che potrebbe prendere una piega inaspettata. Ma è positivo il fatto che le nazioni stiano iniziando a preoccuparsi di questo argomento. Le criptovalute sono sempre state un tema difficile da trattare. Non possono essere sottovalutate in alcun modo al giorno d’oggi. Staremo a vedere in che maniera cambieranno le leggi più avanti: rimanete aggiornati perché il 2024 è atteso come un anno pieno di novità.

Impostazioni privacy