Bitcoin, arriva la rivoluzione su scala mondiale: accadrà per la prima volta

Bitcoin sta vivendo un momento di svolta nella sua storia grazie a una crescente fiducia da parte dei governi e dei singoli cittadini.

Il Bitcoin, una volta considerato una novità rischiosa all’interno degli ambiti finanziari, sta ora vivendo un cambiamento significativo nella percezione sia delle istituzioni che dell’opinione pubblica. Questa criptovaluta, leader nel suo genere, sta guadagnando una fiducia crescente, testimoniando un’evoluzione notevole nel modo in cui viene visto e utilizzato il denaro digitale.

el salvador continua la sua approvazione dei prodotti bitcoin
Ottime notizie per chi crede nel potenziale di Bitcoin – crypto.it

Un altro segnale forte della crescente fiducia nel Bitcoin è l’adozione da parte di alcuni governi e autorità normative. Paesi come El Salvador hanno addirittura adottato il Bitcoin come valuta legale, mentre altri stanno esplorando modi per integrarlo all’interno dei loro sistemi economici e normativi. E ora, proprio da El Salvador arriva una notizia che segna un ulteriore cambio di prospettiva per Bitcoin e le criptovalute in generale.

El Salvador continua a promuovere l’uso di Bitcoin

Dal 2021, il presidente Nayib Bukele ha speso più di 120 milioni di dollari (95 milioni di sterline) del denaro della sua impoverita nazione per acquistare Bitcoin. A due anni di distanza, Bukele ha dichiarato che il suo esperimento è stato un successo e si è ricandidato alle prossime elezioni politiche, praticamente certo di vincere. La popolazione, infatti, sembra avere una buona considerazione del presidente uscente e delle sue coraggiose politiche monetarie. Secondo gli economisti, però, è ancora troppo presto per affermare che l’esperimento di Bukele sia stato un successo.

el salvador promuove i volcano bond
Ancora una volta, è El Salvador a promuovere iniziative legate a Bitcoin – crypto.it

Nel frattempo, a El Salvador l’azione di sdoganamento dei Bitcoin e dei suoi utilizzi prosegue senza sosta e in questi giorni è stato rivelata una nuova, ambiziosa iniziativa, chiamata “Volcano Bond“. Diversamente da ciò che si potrebbe immaginare, queste non sono obbligazioni cripto, ma bond in dollari americani con una durata di 10 anni e un rendimento annuo del 6,5%. La loro caratteristica peculiare risiede nella “tokenizzazione”, ovvero un procedimento che permette di rappresentare beni, sia fisici sia digitali, sulla blockchain mediante l’uso di token.

La Volcano Bond ha appena ricevuto l’approvazione normativa dalla Commissione per gli Asset Digitali (CNAD)“, ha dichiarato l’Ufficio Nazionale del Bitcoin di El Salvador dal suo account X. “Prevediamo che l’obbligazione sarà emessa durante il primo trimestre del 2024“.

L’emissione di queste obbligazioni in Bitcoin da parte di El Salvador segna un momento significativo per il mondo delle criptovalute. Non solo conferma la crescente accettazione del Bitcoin come strumento finanziario legittimo, ma apre anche la strada a future iniziative simili in altri paesi.

È la seconda grande mossa incentrata sul bitcoin che El Salvador porta avanti nelle ultime settimane. In precedenza aveva avviato il programma “Freedom VISA”, concedendo la residenza a un massimo di 1.000 persone all’anno che investono almeno 1 milione di dollari in bitcoin o stablecoin tether (USDT).

Impostazioni privacy