Come il fallimento di Binance potrebbe influenzare il mercato e le leggi sulle criptovalute

Che cosa potrebbe accadere se il più grande scambio di criptovalute del mondo dovesse fallire: Binance.

Nel corso degli anni il più grande scambio di criptovalute del mondo Binance ha chiuso un occhio su tutte le operazioni effettuate, utilizzate per finanziare attività illecite. Ma oggi si trova con una dichiarazione di colpevolezza da 4,3 miliardi di dollari con l’accusa di riciclaggio di denaro.

il più grande scambio di criptovalute del mondo
Le criptovalute vengono utilizzate principalmente per frodi e attività criminali – Crypto.it

Come se non bastasse, sono state anche ritrovate delle scherzose ammissioni di colpa da parte del capo della conformità di finanza che in una chat metteva l’uso della piattaforma per incanalare denaro verso Hamas: l’organizzazione terroristica che si nasconde dietro il conflitto di Gaza.

Inoltre, le indagini hanno rilevato numerose transazioni in Bitcoin tra organizzazioni terroristiche, come Al Qaida e l’ISIS. Pare che milioni di transazioni siano state effettuate da persone che vivono in Iran, Siria e Cuba.

Ci sono anche più di 100 milioni di dollari che possono essere ricondotti ad un mercato russo che si occupa della vendita di software di hacking, documenti di identità falsi e droghe illegali.

Ma le indagini hanno anche individuato oltre mille transazioni su tre mercati di pornografia minorile.

Binance: cosa accadrà ora

I criminali sfruttano una delle caratteristiche principali delle criptovalue: l’anonimato delle transazioni. Come si è sempre detto, questo è uno dei nei di questo sistema di pagamento.

l’applicazione delle multe però Binance è ancora lì
Binance – Crypto.it

Ma le indagini hanno portato tutto alla luce del sole, con la conseguenza di una multa da 4,3 miliardi di dollari e le dimissioni dell’amministratore delegato Changpeng Zhao, contento di pagare una multa da 50 milioni di dollari.

Secondo il dipartimento di giustizia le criptovalute sono utilizzate principalmente per frodi e attività criminali.

Nonostante l’applicazione delle multe però Binance è ancora lì e come ha affermato Thomas P. Vartanian in The Hill: “Se l’è cavata troppo facilmente”.

Dopotutto si tratta di un’organizzazione che ha eluso le leggi antiriciclaggio, permettendo numerosi crimini, anche piuttosto gravi. Se in una situazione del genere si fosse trovato un istituto bancario, questo sarebbe stato chiuso con la revoca dello statuto.

Impostazioni privacy