Casa: il massimo della convenienza è comprarla all’asta col mutuo ed è anche facile

Il modo più facile e conveniente per comprare casa è acquistarla all’asta con il mutuo: ecco tutto quello che c’è da sapere.

Comprare casa con il mutuo al giorno d’oggi è diventato sempre più difficile. I tassi alle stelle e i requisiti stringenti hanno reso pressoché impossibile riuscire in questa impresa. C’è, però, una strada un po’ più semplice ed ancora più sicura per acquistare un immobile previa la concessione del mutuo da parte della banca. Comprare una casa all’asta.

comprare casa all'asta
L’iter per comprare casa all’asta (Crypto.it)

In pochi lo sanno, ma questo iter è molto più vantaggioso per l’acquirente sotto diversi punti di vista. Innanzitutto, consente di comprare un immobile ad un prezzo contenuto. In secondo luogo, permette di limitare le spese e i tassi di interesse.

Sei curioso di sapere di più sull’argomento? Allora continua a leggere il nostro articolo di oggi e scopri tutto quello che c’è da sapere.

Comprare casa all’asta col mutuo è più conveniente: l’iter da seguire

Se ancora non sei convinto, alla fine del nostro articolo cambierai di sicuro idea. Come abbiamo anticipato, comprare casa tramite un’asta giudiziaria con il mutuo è di fatto più vantaggioso e conveniente piuttosto che seguire l’iter classico con l’agenzia immobiliare.

comprare casa all'asta mutuo
Comprare casa all’asta con il mutuo: perché conviene (Crypto.it)

Prima però di addentrarci nell’argomento, è importante ricordare che acquistare una casa all’asta può comportare anche qualche piccolo rischio. Pertanto, è bene innanzitutto consultare la perizia ordinata dal tribunale, controllare che l’immobile venga liberato all’atto dell’aggiudicazione e verificare l’eventuale presenza di abusi edilizi o spese condominiali non pagate.

Fatto questo, come è possibile ottenere il mutuo con una casa all’asta e in che modo il procedimento può rivelarsi più vantaggioso? Nel concreto il mutuo avrà sempre le stesse caratteristiche. Tuttavia, non bisogna sottovalutare che alcune banche hanno degli accordi con i vari tribunali, in modo tale da limitare spese e tassi di interesse.

Si ricorda che la percentuale massima finanziabile in questo caso è pari all’80% del valore totale dell’immobile. Ad ogni modo, una volta individuata la proprietà da acquistare, per richiedere il mutuo all’istituto di credito bisognerà presentare i seguenti documenti:

  • bando di partecipazione all’asta;
  • documentazione anagrafica;
  • documentazione reddituale;
  • perizia tecnica;
  • relazione notarile preliminare se presente nel dossier dell’immobile.

Acquisita tutta la documentazione, la banca potrà confermare di concedere il prestito con un contratto preliminare tra Istituto e cliente, previa aggiudicazione del bene. Il mutuo ipotecario, infine, sarà erogato mediante bonifico o assegno circolare.

Impostazioni privacy